Riolo svetta tra le storiche alla Trento-Bondone

Riolo si conferma il più veloce alla Trento-Bondone

Dopo il miglior tempo ottenuto nelle prove ufficiali di ieri pomeriggio, Salvatore Riolo si è confermato al comando anche nella manche ufficiale di gara della Trento-Bondone.

Al volante dell’ormai fida Paganucci di Quarto Raggruppamento, l’eclettico pilota cerdese ha fermato il cronometro sul 10’55″01, circa 15″ più rapido del secondo classificato sempre di Quarto, ovvero il torinese Mario Massaglia su Osella PA9/90.

Riolo alla terza affermazione stagionale

Per il pilota siciliano della Squadra Piloti Senesi, circa tre secondi più veloce rispetto al crono ottenuto nelle prove ufficiali (10’58″16), si tratta della terza affermazione assoluta stagionale tra le autostoriche dopo quelle ottenute alla Coppa della Consuma e alla Monte Erice, oltre alla seconda consecutiva di Raggruppamento dopo quella messa in cassaforte due settimane fa alla Bologna-Raticosa.

La Trento-Bondone, ricordiamo, è probabilmente la competizione in salita più complessa e impegnativa dell’intera stagione, visto che il percorso è snodato su 17,3 km tra Trento e Vason, con una pendenza dell’8,88% e un dislivello totale di 1.350 metri.

Sempre con una vettura di “Quarto” ha concluso al terzo posto il pisano Piero Lottini, al volante di un’altra PA9/90, mentre negli altri Raggruppamenti si sono imposti il reggiano Ildebrando Motti (Porsche Carrera RS/Secondo), il lombardo Alessandro Bertanza (Abarth Se 033/Quinto) e l’austriaco Gregor Frotscher (Austin Mini Cooper S1275/Primo).

© Riproduzione Riservata
Partecipa al dibattito: commenta questo articolo

Condividi questo articolo