I sabati live di SM: alto gradimento per la tavola rotonda

sicilia motori

Sicilia Motori: Positivo debutto per la diretta su You Tube

Il primo appuntamento con “I sabati live di Sicilia Motori”, nuovo format di discussione ideato dalla nostra rivista, andato in diretta sul canale You Tube della rivista ieri con inizio alle ore 17, ha ottenuto un buon risultato di ascolti ed attenzione.

La “tavola rotonda” digitale ha leggermente sforato i 60 minuti di durata previsti, ma l’interesse per gli argomenti trattati e l’autorevolezza degli ospiti, ha generato un’ascolto medio superiore ai 15 minuti.Complessivamente durante la diretta sono stati circa 500 coloro i quali hanno seguito i diversi interventi.

Guarda qui la registrazione

 

 

Al dibattito, moderato dal Direttore di Sicilia Motori, Dario Pennica, sono intervenuti il Presidente della Commissione Rallies di AciSport Daniele Settimo, il Delegato Regionale Armando Battaglia, il Campione Siciliano Salite 2019 Domenico Cubeda, l’ex-Campione Europeo ed Italiano “Gordon” (Domingo MInì) pilota di autostoriche, gli organizzatori Luca Costantino (CST Sport) e Michele Vecchio (Passione & Sport), i presidenti di scuderie Eros Di Prima (Island Motorsport) e Max Lo Verde (Catania Corse).

Al centro della conversazione le prospettive per l’auspicata ripresa dell’attività agonistica quando l’attuale emergenza sanitaria sarà cessata. Per conto della Federazione Settimo e Battaglia, hanno rassicurato sulla costante e continua vigilanza di tutti gli organismi federali nel seguire l’evoluzione della situazione, ed un immediato intervento operativo se e quando vi saranno le autorizzazioni del Governo e del Coni.

Le valutazioni di Daniele Settimo a Sicilia Motori

Ma si potrà correre quest’anno ammesso che, per esempio, dall’estate la situazione – come si spera – potrebbe cessare l’allarme pur persistendo sicuramente disposizioni di tutela e protezione? Nessuno oggi è in condizione di poter dare risposte, ovviamente, ma per Daniele Settimose potrà esserci il via libera, andranno rivisti i calendari e di conseguenza i regolamenti. Certo non ci tireremo indietro e nell’attesa AciSport sta valutando gli strumenti anche finanziari da mettere in atto per sostenere il sistema di imprese legate al motorsport. Dai noleggiatori, per i quali è allo studio una soluzione per aiutarli nella necessità di affrontare ed onorare le rate dei leasing, ai licenziati siano essi piloti o organizzatori il cui rinnovo di licenza verrà certamente prorogato”.

Da parte della Delegazione Regionale invece l’assicurazione “che la festa di premiazione che si sarebbe dovuta svolgere inizialmente il mese scorso, ch’è stata rinviata in aprile ma non si potrà svolgere, verrà comunque recuperata in ogni caso quando ciò sarà possibile. Che sia in estate o anche il prossimo autunno o inverno. Comprendiamo quanto sia importante questo momento per i piloti e lo è anche per noi. Sarà la prima cosa che faremo” ha concluso Battaglia.  Compatta l’opinione dei partecipanti sulla necessità di attendere che la situazione torni alla normalità prima di assumere qualunque decisione “oggi tutto appare prematuro. Sia insistere per avere nuove date per le gare già rinviate, sia per quelle che verranno a loro volta spostate a data da destinarsi. E questa data, questo periodo, oggi nessuno può realmente immaginarla. Solo sperare che questo incubo finisca quanto prima possibile”.

L’opinione dei piloti a Sicilia Motori

Scalpitano ovviamente i piloti, Cubeda: “avevo fatto un salto di gioia quando ho appreso che la Catania-Etna si sarebbe tornata a disputare. Doveva già essere la mia seconda gara in assoluto quando ho debuttato nell’automobilismo nel 2010, ma la corsa venne sospesa per il noto incidente. Adesso è tutto fermo e chissà per quanto tempo. In ogni caso non appena possibile ricominceremo immediatamente e dando sempre il massimo”.

Domingo Minì : “io come tutti i miei colleghi non vedo l’ora si possa ricominciare. Probabilmente sarà più dura che in passato mettere insieme il budget necessario e ci aspettano nuovi e maggiori sacrifici”. “Ma li faremo volentieri– ha proseguito “Gordon” con una punta di ironia – perché l’amore per le corse è il virus che ha colpito noi tutti e per il quale non c’è medicina che possa farci guarire”.

Gli organizzatori

Prudenti e attendisti gli organizzatori: “chissà se quando cesserà l’emergenza e resteranno i danni economici, i rallisti in particolare che sono quelli che partecipano alle gare da noi organizzate, potranno permettersi di rientrare in attività. Sono soprattutto giovani, dipendenti, artigiani, i cui mezzi erano già limitati in tempi normali. Adesso sarà davvero più dura”, ha spiegato Luca Costantino.

Gli ha fatto eco Michele Vecchio: “sono preoccupato per l’eventuale risposta degli abituali partecipanti. Non hanno mezzi economici infiniti e affrontano sacrifici per correre. Adesso avranno, abbiamo tutti, altre priorità. Noi comunque continuiamo a seguire l’iter burocratico per ogni singola corsa futura, mentre abbiamo già dovuto rinviare le prime due fra quelle iscrittte in calendario. Non resta che attendere con prudente ottimismo”.

Le scuderie

Anche da parte delle scuderie cresce l’attesa ed il rammarico per i programmi che sono sfumati: “avevamo bei progetti per questa stagione– ha detto Eros Di Primacon nuovi piloti che si erano aggiunti a quelli che già facevano parte dell’Island Motorsport. Avevano tante aspettative per nuovi successi. Adesso sono scettico sulla possibilità che quest’anno si possa tornare a correre. Credo che dovremo guardare direttamente al 2021”.

Con i piloti della Catania Corse– ha raccontato Max Lo Verdeci teniamo in contatto quasi quotidiano. Sia per il piacere di non perdere i contatti, sia perché ritrovarsi a discutere della comune passione serve anche a scacciare l’ansìa della situazione che stiamo vivendo. Per il resto siamo pronti. Se e quando avremo il via libera noi ci saremo. E non vediamo l’ora…

Il pubblico

Le domande poste ai partecipanti dagli appassionati che hanno seguito la diretta sul canale youtube si sono concentrate soprattutto sulle conseguenze economiche che il forzato stop all’attività agonistica, provoca nelle tasche dei licenziati con richieste di supporto che, nel contempo, la Federazione per voce di due dei suoi dirigenti ha già assicurato vi saranno.

Appuntamento a sabato prossimo con Sicilia Motori

Il primo dei “Sabati live di Sicilia Motori” ha ricevuto apprezzamento ed incoraggiamento per continuare nell’iniziativa che per un ora, in uno degli interminabili pomeriggi ai quali ci sta costringendo la pur necessaria quarantena, ha fatto dimenticare ansie e preoccupazioni riportando il pensiero di tutti alla passione comune: le corse. Che torneranno e che continueranno a farci battere il cuore scatenando positiva adrenalina.

Appuntamento alle ore 17 di sabato 11 per il secondo incontro. Il cui tema ed i partecipanti verrà reso noto nei prossimi giorni. Come si dice in questi casi? Stay tuned… ma soprattutto stay safe. Ovvero #restiamoacasa. Sicilia Motori contribuirà a darvi compagnia.