Minì sempre il migliore nei primi test

Prosegue il percorso di adattamento di Gabriele Minì in Formula 4 Italia con il top team Prema

Dopo i tre mesi forzati di “lockdown” provocati dall’emergenza Coronavirus, il circus della “Italian F4 by Abarth” è tornato in pista per una due giorni di test collettivi sul tracciato del Mugello. Un’occasione importante che il giovane pilota (15 anni) palermitano ha sfruttato alla perfezione, segnando il miglior tempo in tutte e quattro le sessioni che si sono svolte tra ieri e oggi.

Minì, alla seconda apparizione stagionale con la Tatuus F4-T104 della serie tricolore, ha abbassato costantemente i propri riscontri cronometrici fino ad un interessante 1’47″499, raccogliendo informazioni positive sulla squadra e sulla vettura. Un inizio incoraggiante che fa certamente ben sperare in vista dell’esordio ufficiale previsto a Misano il 2 agosto. Da notare che alcune sessioni sono state caratterizzate dalla pioggia e dalla pista umida.

Le valutazioni di Gabriele Minì raccolte da Sicilia Motori

“La prima parte di questo test è servita soprattutto per imparare la pista e quindi a prendere confidenza con la vettura. Non salivo in auto da tre mesi ed è stato molto utile completare queste tornate. Durante il pomeriggio di ieri è caduta qualche goccia di pioggia, ma la pista si è asciugata abbastanza velocemente. Abbiamo messo due set di gomme nuove e sono riuscito a completare due bei giri che mi hanno portato in cima ai riscontri cronometrici.

Oggi siamo partiti subito con le gomme “buone” e poi abbiamo montato due set nuovi. Sono stato subito il più veloce, dopodiché ci siamo concentrati sulle simulazioni di gara e sulle simulazioni qualifica. E’ stato utile per provare il passo e per confrontare Q1 e Q2. Sono stati due giorni molto positivi. C’è ancora molto lavoro da fare, ma personalmente sono abbastanza soddisfatto di quanto fatto tra ieri e oggi”.

Minì: il profilo

Gabriele Minì di Marineo (Palermo), 15 anni compiuti lo scorso marzo, è considerato una delle stelle nascenti del motorsport europeo e italiano. Ha debuttato nelle categorie karting nell’ormai lontano 2015 e grazie alle proprie capacità è riuscito a conquistare diversi successi personali. Tra queste  anche il Campionato Italiano 60 Mini per ben due volte consecutive.

All’attivo anche un secondo posto nel CIK FIA Martin World Championship, una vittoria nella WSK Super Master Series 2019, classe OKJ, e due posizioni secondarie nel campionato europeo FIA 2019 e nel WSK Champions Cup. Un percorso netto che potrebbe lanciarlo tra i professionisti entro tre-quattro anni.

L’esordio in Formula 4

Il talento palermitano compirà adesso il passo più importante verso la carriera da professionista: l’Italian F4 powered by Abarth è il primo passaggio verso categorie intermedie come la Formula 3 o la Formula 2 per  “scalare” la montagna che lo separa dalla Formula 1.

Un obiettivo che coltiva fin da piccolo, ma che potrebbe realizzarsi nel corso di qualche anno.   Gabriele Minì  è entrato a far parte del team  Prema dopo aver vinto l’edizione 2019 del Super Corso  indetto dalla Federazione Italiana.

Test collettivi Italian F4 powered by Abarth – Mugello | Giorno 1

Risultati sessione mattina

Risultati  sessione pomeridiana

Test collettivi Italian F4 powered by Abarth – Mugello | Giorno 2

Risultati sessione mattina

Risultati sessione pomeridiana

*Foto Team Prema