62° Monte Erice: i siciliani iscritti al penultimo round del CIVM

Domenico Cubeda ( Cubeda Corse, Osella Fa30 Zytek #4)

62° Monte Erice: le informazioni sulla gara e gli iscritti siciliani

Tutto pronto nel trapanese per la 62° Monte Erice, tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna in programma da venerdì a domenica.  La gara, valida anche per il  tricolore autostoriche, sarà la sesta delle sette in calendario e la prima delle due  con coefficiente 1.5.

A causa delle normative anti-contagio da Covid19, la tre giorni si svolgerà senza la presenza di pubblico, anche se quest’ultimo potrà seguire ogni fase del round tricolore tramite non solo la diretta streaming sul sito degli organizzatori, ma anche con gli approfondimenti che andranno in onda su MS Chanel (Sky 814), MS Motorsport TV (Sky 228) e Tele Sud (SD 118 e 518 HD).

Luigi Fazzino ( Osella PA 2000 Turbo #11)

62° Monte Erice: programma e operazioni preliminari

La manifestazione vanta ben 220 iscritti e avrà inizio venerdì 23 con le operazioni preliminari presso il Municipio di Valderice, tra cui il posizionamento delle strutture di supporto delle squadre. Sabato (dalle ore 8) si svolgeranno le due manche di prove ufficiale. Il percorso è quello “storico” che si snoda sui 5.730 chilometri che uniscono Valderice ad Erice. La gara vera e propria domenica avrà inizio alle ore 9.00.

Samuele Cassibba ( Catania Corse, Osella Pa21 JRB #38)

I siciliani impegnati nel tricolore

Ben fornita la lista dei piloti siciliani iscritti alla gara e che stanno disputando l’intero CIVM. Fra quelli in grado di posizionarsi nelle zone alte della classifica primo fra tutti ci sarà Domenico Cubeda (Osella FA 30 Zytek), terzo nella classifica provvisoria del tricolore. Il pilota catanese, dopo la battuta d’arresto a Cividale, cercherà di sferrare l’attacco alle posizioni di vertice della classifica, con l’obiettivo di garantirsi punti importanti per il campionato.

Fra gli altri big il “padrone” di casa Francesco Conticelli (PA30), il ragusano Luca Caruso (Nova Proto NP 01-2 Zytek) e il catanese Franco Caruso, il quale tornerà a gareggiare con la Osella PA 2000 motorizzata Honda dopo l’assenza a Cividale. Della partita anche il giovane siracusano Luigi Fazzino (Osella PS2000), chiamato al riscatto dopo il passo falso dell’ultimo round del campionato. Fra gli altri sicuri protagonisti il comisano Samuele Cassibba (Osella motorizzata Suzuki), gli altri trapanesi Rocco Aiuto (Osella PA 20) e Martina Raiti (Osella PA 21), quest’ultima vincitrice della Coppa tricolore 2019, e l’agrigentino di Bergamo, Rosario Parrino.

Quest’ultimo, dopo il sorpasso subito nella classifica delle GT da Lucio Peruggini, cercherà di risponde sul terreno di casa a bordo della propria Lamborghini Huracan GT3. Sempre qui da seguire anche le performance del catanese Giovanni Vecchio, il quale disporrà di una Ferrari 458 Challenge EVO. Per lui sarà la seconda volta a bordo di questo vettura.

Nella classe 1600 del Gruppo A rilancia la sfida il catanese Angelo Gazzetta (Peugeot 106), mentre il nisseno di Butera, Domenico Gaetano Budano (Peugeot 205), andrà all’assalto della leadership nella classe 1400. Negli altri gruppi da tenere d’occhio le prestazioni del palermitano Riccardo Arcieri (Renault Clio 1600), vicino a conquistare la Coppa di classe, del catanese Giovanni Grasso (Renault Clio 1600), del brolese Angelo Scaffidi (Mini Cooper 1600) e di Bartolomeo Mistretta (Seat Leon Racer MK3) della vicina Partanna. Ultimo, solo in ordine di esposizione, Andrea Curretti: l’etneo, fin qui perfetto nel campionato tricolore dedicato alle bicilindriche, cercherà di confermarsi al vertice al volante della propria Fiat 500.