AciSport: cambio di guardia alla Delegazione Siciliana

I vertici AciSPort
Da sinistra: Daniele Settimo, Angelo Sticchi Damiani, Armando Battaglia

AciSport Sicilia: Settimo sostituisce Battaglia

Acisport rivede la distribuzione delle cariche di Delegato Regionale per il quadriennio 2021-2024 e per la Sicilia arriva la conferma ufficiale di quanto ufficiosamente si sapeva già dallo scorso fine settimana. Daniele Settimo, attuale Presidente della Commissione Rallies, assumerà la carica che invece – dopo otto anni – lascia Armando Battaglia. Appena eletto nella Giunta Sportiva dell’ACI

La notizia coglie di sorpresa sia per il forte legame di amicizia che lega il neo-Delegato all’ex, da lui stesso a suo tempo indicato al Presidente nazionale Angelo Sticchi Damiani, sia perchè non vi sono ombre sull’operato di Battaglia. E nonostante i boatos degli ultimi giorni, che anzi sui social hanno registrato un impatto meno roboante di quanto si poteva attendere, pare non vi sia una rottura fra Settimo e Battaglia. Al quale certo non avrà fatto piacere la sostituzione, seppure adesso lo attende un compito altrettanto gravoso essendo l’unico siciliano nel governo nazionale dell’automobilismo sportivo.

Da parte mia –  afferma Armando Battaglia in una nota pubblicata sul sito di AciSport   – non posso che ringraziare il Presidente Sticchi Damiani per la fiducia che in questi anni mi è stata concessa. Sono sicuro che chi mi ha seguito in questo incarico di Delegato/Fiduciario Regionale saprà continuare sulla strada da me tracciata. Quella della crescita e dello sviluppo dello sport dell’automobilismo sportivo siciliano. Da parte mia continuerò invece con ancora più forza a portare avanti i miei impegni istituzionali a livello di membro della Giunta Sportiva ACI

Sulla stessa scia le parole di Settimo nello stesso comunicato “ringrazio il Presidente di Aci per avermi affidato questo ulteriore incarico. La Sicilia è la mia terra, una grande terra di motori alla quale sono naturalmente profondamente legato. Come di consueto darò il massimo per sviluppare ancora di più il movimento automobilistico regionale. Nella consapevolezza delle grandi potenzialità di un territorio ricco di talenti inespressi e di realtà importanti per tutto l’automobilismo sportivo anche a livello internazionale. In questo mio lavoro coinvolgerò tutte le realtà sportive siciliane, i Commissari di Percorso, gli Ufficiali di Gara, gli Organizzatori, i Team, i Piloti, le Scuderie, i Preparatori, i Proprietari dei Circuiti e dei Kartodromi. E tutti gli altri che ruotano intorno a questo mondo. Sono particolarmente ottimista sull’esito di questo mio impegno anche perché parto dal grande lavoro fatto dal mio predecessore Armando Battaglia. Al quale mi legano rapporti di stima e di amicizia. Ringrazio infine Giovanni Pellegrino, Presidente del Comitato Regionale degli Aci della Sicilia, confermando a lui e a tutti i Presidente Provinciali che tra i miei obiettivi primari c’è quello di cercare con loro la massima collaborazione ed il migliore confronto”

Fin quì le parole ufficiali. C’è da sperare che l’armonia sia reale e non si registrino fratture che farebbero male sia agli stessi protagonisti sia all’intero movimento regionale. Armando Battaglia ha svolto il suo lavoro con impegno e sacrificio. Bisogna dargli atto di avere dato – fra le altre – una sistemata ai Campionati Regionali. Sia nei regolamenti sia nei calendari. Inoltre ha dato vita ad una grande festa annuale di fine stagione. Ed è risultato sempre disponibile, nei limiti di un impegno che non è una professione e non viene retribuito. Per quanto ci riguarda abbiamo trovato un interlocutore che ha contribuito ad agevolare anche il nostro lavoro ed è su suo stimolo che nelle ultime due stagioni Sicilia Motori è tornata a fianco della squadra di Karting che rappresentava la Sicilia nella Coppa delle Regioni. Siamo certi, e non è retorica, che adesso nel nuovo ruolo continuerà ad assicurerà al territorio la necessaria attenzione. Magari subendo uno stress minore del ruolo di Delegato Regionale. Così come ci auguriamo che alcune delle sue idee che nel 2020 non si sono potuti realizzare. Come ad esempio la finale per l’assegnazione dei titoli Slalom, la quale può essere ancora messa in pratica.

Daniele Settimo (50 anni) messinese di Santa Teresa Riva – di recente insignito della Stella d’Argento del Coni per la sua plurienale attvità di dirigente sportivo – assume di contro un impegno ancora pià gravoso. Che si sommerà a quello di Presidente della Commissione Rallies. Specialità per la quale ha apportato numerose e positive innovazioni. Fra tutte la finale della Coppa di Zona ed i sostegni economici ad organizzatori e piloti.

Ad Armando Battaglia, pure lui messinese (di Torregrotta) sono arrivati, ovviamenti, i ringraziamenti da parte dell’Automobile Club d’Italia, della Direzione Centrale per lo Sport in ACI e ACI Sport per quanto fatto in questi anni a favore dello sport siciliano e gli augura buon lavoro per i prossimi impegni politico sportivi in ambito Aci“.

A quelli ufficiali ed istituzionali Sicilia Motori aggiunge il ringraziamento ad Armando Battaglia ed augura buon lavoro a Daniele Settimo.