Targa Florio: 118 i siciliani al via della 105° edizione

targa florio
Il tre volte vincitore della Targa Florio, Salvatore Riolo, in coppia con Alessandro Floris

Targa Florio: domani le verifiche

Folto il gruppo dei siciliani che venerdì 7 e sabato 8 maggio prenderanno parte dalla 105° edizione Targa Florio, terzo round del Campionato Italiano Rally, secondo del Rally Autostoriche e primo della Coppa Rally di Zona (8°) e del “Regionale“.

In attesa delle verifiche tecniche sportive previste a partire dalla giornata di domani a Termini Imerese, presso il Targa Florio Village allestito negli spazi antistanti il Molo Trapeziodale, l’Automobile Club di Palermo ha diffuso nei giorni scorsi l’elenco degli iscritti. Sono 188 in tutto così suddivisi: 2 nel WRC, 61 nel CIR (11 gli equipaggi siciliani)77 nel CRZ (74) e 48 Storiche (33).

Marco Pollara-Daniele Mangiarotti, Citroen C3 R5 #9, Movisport

Targa Florio CIR: Nucita grande assente,               Riolo fra i top con la VW Polo R5

Spicca l’assenza dei fratelli Nucita, Andrea (vincitore nel 2017( e Giuseppe, piloti ufficiali di Peugeot Italia e attuali leader del Campionato Italiano Rally 2 Ruote Motrici con la 208 Rally 4.

Marco Runfola e Corinne Federighi (foto Gallà)

Saranno della “partita”  fra quelli in lizza per le zone alte della classifica il pilota di Prizzi, Marco Pollara, coadiuvato dal lombardo Daniele Mangiarotti   con la Citroen C3 R5, i palermitani Alessio Profeta e Sergio Raccuia (Skoda Fabia R5), e fra i più attesi il cerdese  Salvatore “Totò” Riolo affiancato da Maurizio Marin. I due hanno vinto insieme l’edizioni del 2002 e 2005 eRiolo, (con Canova) si impose una terza volta nel 2010. Il tre volte vincitore della TargaRally (primato numerico che condivide con Nino Vaccarella, autore di una tripletta di diverso valore ed epoca nell’edizione di velocità) correrà con la stessa Volkswagen Polo R5 con cui ha gareggiato al Rally dell’Elba (con Floris che invece alla Targa navigherà Riolo Junior sulla Peugeot 208 R2) la settimana scorsa, piazzandosi 6° assoluto a conferma di un perenne stato di forma al volante di qualunque auto. Con un’altra Polo R5 anche il collesanese “Pino Pic“, affiancato da Roberto Longo.

[pdf-embedder url=”https://www.siciliamotori.it/wp-content/uploads/2021/05/181548038_3032548836988889_1322031306685751045_n.pdf”]

Tra le più “piccole” R2B con le Clio da seguire il cefaludese e fresco vincitore del Rally di Cefalù, Marco Runfola, in coppia con la moglie Corinne Federighi  ed il collesanese Filippo Vara (al suo fianco Ernesto Rizzo)

Giorgio Fichera, Alessandro Mazzocchi (Suzuki Swift Hybrid RA 5H #86, Meteco Corse)

Monomarca: occhi puntati su Fichera e Lanzalaco

Dopo le buone performance messe in mostra a “Sanremo” i catanesi Giorgio Fichera e Alessandro Mazzocchi (Suzuki Swift Hybrid) cercheranno di confermarsi nelle posizioni di vertice della classifica, con l’obiettivo di acquisire altri punti importanti per il Suzuki Rally Cup.

Stesso discorso per il nisseno Giovanni Lanzalaco (con Antonio Marchica), in gara nel Clio Trophy e in cerca di un podio sulle strade di “casa” dopo quello conquistato in Liguria. Tra gli iscritti anche il milazzese Sergio Denaro (Suzuki Rally Cup), in duo con Beatrice De Paoli, e Delfino Maria La Feria (Clio Trophy). Quest’ultimo affronterà le speciali madonite in coppia con Elisabetta Franchina.

Lombardo - Spanò targa florio
I vincitori del CRZ dello scorso anno, i nisseni Lombardo – Spanò

Coppa Rally di Zona: Lombardo a caccia del bis

Vincitori della “Mini Targa” nel 2020 i nisseni Roberto Lombardo e Andrea Domenico Spanò prenderanno parte anche all’edizione di quest’anno e con la  Peugeot 207 Super 2000 cercheranno di battagliare per il gradino del podio con l’altro favorito del fine settimana, ovvero il romano dell’Island Motorsport, Fabio Angelucci (con alle note il messinese Massimo Cambria).

[pdf-embedder url=”https://www.siciliamotori.it/wp-content/uploads/2021/05/crz.pdf”]

Fra i probabili outsider del CRZ anche il duo messinese Carmelo Galipò-Tino Pintaudi e la coppia formata da Maurizio Mirabile e Calogero Calderone, tutti su Skoda Fabia R5. Tra le N “spicca” l’equipaggio composto dal riberese Giuseppe Termine, ex formulista e campione della Formula Azzurra nel 2006, e dal nisseno Eros Di Prima (Mitsubishi Evo 9).

Angelo Lombardo e Harshana Ratnayake

Targa Florio Storica: ampia presenza di siciliana nei gruppi

Sono 33 su 48 i siciliani che si daranno battaglia nella Targa Florio valida per le vetture storiche. Oltre al cefaludese Angelo Lombardo, sicuro protagonista nel Quarto Raggruppamento con “Hars” Ratnayake (Porsche 911 SC), andranno seguite con attenzione le performance del palermitano “Gordon” e del cefaludese Salvatore Cicero, sempre nel Quarto Raggruppamento, i quali hanno lasciato la fida Porsche 911 per la Bmw 2002 e Natale Mannino (Porsche 911 RS). Quest’ultimo darà battaglia nel Primo Raggruppamento insieme al duo composto dal collesanese Pierluigi Fullone e da Alessandro Failla (BMW 2002 TII).

[pdf-embedder url=”https://www.siciliamotori.it/wp-content/uploads/2021/05/storico.pdf”]

Fra gli iscritti del “Secondo”  Francesco Mannino (Opel GT) ed i palermitani Giampiero Spinnato (Porsche 911) e Sergio Palmisano (BMW 2002 TI), rispettivamente in vettura con Fabio Mellina e Giuseppe Speciale.

“Targa”: il programma

La manifestazione madonita scatterà ufficialmente nella giornata di domani, con l’arrivo delle prime vetture al parco assistenza di Termini Imerese (Targa Florio Village) per le classifiche verifiche tecniche e sportive di rito.

Quest’ultime andranno avanti fino alla mattinata di venerdì. Nelle stesse ore, i piloti avranno la possibilità di effettuare le prime ricognizioni lungo le prove speciali (Sclafani Bagni, valida come Power Stage per il CIR, Tribune, Targa e Scillato-Polizzi), le quali andranno fatte con vetture stradali e rispettando le norme imposte dal codice della strada.