Pergusa: Termini e Salvaggio ok nel tricolore Prototipi

Davide Salvaggio, Wolf GB08 Thunder #27, Luxury Car Racing

Pergusa: Audi vince l’Endurance GT

All’Autodromo di Pergusa si sono disputate oggi le prove dei Campionati Italiani GT Endurance, Sport Prototipi ed Energie Alternative. Nella gara di durata affermazione della R8 LMS GT3 di Audi Italia sulla quale si sono alternati alla guida nel corso delle tre ore Mattia Drudi, Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari. Fra le monoposto a ruote coperte Wolf GB08 Thunder spinte dal 1000 motociclistico Aprila, affermazioni di Matteo Pollini (autore anche del giro più veloce che gli è valso l’artistico trofeo Città di Enna), mentre sul gradino più alto del podio fra i piloti delle Smart EQ Fortwo in allestimento e-Cup, si sono alternati Riccardo Azzoli e Marco Mosconi. 

Giancarlo Fisichella
Giancarlo Fisichella

Campionato Italiano GT Endurance: Fisichella & C. (Ferrari) dietro l’Audi ufficiale

Nella gara del Campionato Italiano GT Endurance la R88 del trio di Audi Italia ha preceduto la Ferrari 488 Evo della Scuderia “Baldini 27” pilotata da Giancarlo Fisichella (tornato a Pergusa 27 anni dopo la sua vittoria nel “Premio Pergusa” di F3),  Stefano Gai e Daniel Zampieri. Terza la Lamborghini Huracan dell’Imperiale Racing condotta da Andrea Amici, Alberto Di Folco e Stuart Middleton. Quarta al traguardo l’altra Ferrari 488 (AF Corse) di Carrie Schreiner, Sean Hudspeth e Antonio Fuoco (autore del giro più veloce in gara in 1’33”809). Quinti – e primi della Pro Am –  lo statunitense Steve Earle ed il sudafricano David Perel (Ferrari/Kessel Racing).  Costretta al ritiro – dopo una toccata in chicane prima di metà gara – la Bmw M6 della Ceccato Racing che ieri in prova aveva ottenuto il miglior tempo con Stefano Comandini (suoi compagni Bruno Spengler e Marius Zug). Sesti (su soli 8 classificati) e primi delle GTCup De Marchi-Risitano-Barbolini con la Ferrari 488 Evo della Scuderia SR&R della quale è contitolare il siciliano Manfredi Ravetto

Campionato Italiano Prototipi
Alessio Salvaggio in gara a Pergusa

Campionato Italiano Prototipi: Salvaggio leader fra i Rookie

Nel secondo round  del Campionato Italiano Sport Prototipi, in Gara 1 (che ha aperto la giornata) Matteo Pollini ha preceduto Danny Molinaro ed il cugino Giacomo Pollini (partito dalla pole posizione).  In Gara 2, con griglia di partenza dei primi otto invertita, affermazione di Filippo Lazzaroni, seguito da Giacomo Pollini, e da Andrea Baiguera. Dei tre siciliani in gara il riberese Giuseppe Termine, tornato al volante di una monoposto dopo 15 anni (è stato il primo vincitore della Formula Azzurra che si disputava con le Gloria, nel 2006), ha ottenuto un ottimo piazzamento (quinto) in Gara 1,  mentre è stato costretto al ritiro nella gara successiva, dopo essere finito sull’erba alla variante della “Piscina” nel tentativo di strappare la testa della corsa a Lazzaroni. Week-end positivo per il giovane (17  anni)  ennese Alessio Salvaggio. Sulla pista di casa ha ottenuto un terzo ed un primo posto fra i “Rookie” (concludendo 10° assoluto in Gara 2), e adesso guida la classifica dei “debuttanti” con 51 punti ed uno di vantaggio su Mazzola. Il catanese Francesco La Mazza è stato invece costretto al ritiro in entrambe le gare. 

La Smart della Comer Sud di Catania pilotata da Calcagni a Pergusa

Campionato Energie Alternative: Comer Sud sul podio  a Pergusa con Calcagni

Nelle due gare riservate alle Smart EQ Fortwo e-Cup  che si contendono il tricolore auto elettriche, in Gara 1 dominio dalla pole position per il romano Riccardo Azzoli, che ha preceduto sul podio Vittorio Ghirelli e  Francesco Savoia. In Gara 2, con l’intera griglia invertita rispetto all’arrivo di Gara 1, successo per Marco Mosconi e podio completato da Antonino Cannavò (ex-rallista di origini messinesi). Terzo Tomas Denis Calvagni (Comer Sud). In gara c’era che l’ennese Simone Patrinicola il quale però non si è trovato a proprio agio alla guida delle piccole Smart elettriche (piazzandosi 13° e 18° nelle due gare)

Il vice-Ministro Cancellieri plaude l’Autodromo di Pergusa

La giornata si è aperta con l’inno di Mameli intonato dalla cantante Angela Nobile. Insieme al Sindaco di Enna Maurizio Di Pietro – ed altre autorità politiche e sportive – c’era anche il sottosegretario ai Trasporti e Infrastrutture Giancarlo Cancelleri. Questo ha rivolto parole di apprezzamento per il lavoro svolto dallo staff dell’Autodromo. “Una giornata molto importante che segna dopo tanti sforzi della Presidenza e dello staff dell’Autodromo una ripartenza importante con un evento davvero prestigioso. Qui si vive una grande tradizione di automobilismo ma anche di rispetto ambientale. quindi sono convinto che grazie al lavoro che stiamo facendo con il Comune di Enna riusciremo a portare buoni risultati. La politica deve cercare di agevolare l’equilibrio tra Autodromo e Riserva.

Soddisfatto Il Presidente del Consorzio Ente Autodromo Pergusa Mario Sgrò;  “è stato fatto tanto ma non vogliamo fermarci. L’ambizione è quella di riappropriarci di quel ruolo che in 63 anni di storia Pergusa ha conquistato. Questo weekend è il primo segnale della rinascita di Pergusa”.

.