Slalom: Ingardia vince anche a S. Angelo Muxaro

slalom
Mimmo Ingardia

Slalom: la Trapani Corse conquista tutto il podio

La 6° edizione dello slalom Sant’Angelo Muxaro, disputatosi oggi sul percorso di 2,9 km in provincia di Agrigento, è stata vinta dal mazarese Calogero “Mimmo” Ingardia (Gloria C8/Suzuki 1000), autore del miglior tempo nella seconda delle tre manche sulle quali si è articolata la gara. Organizzata dalla Muxaro Corse in collaborazione con  il TeamPalikè, valevole quale 12° delle 23 prove del  Campionato Siciliano di specialità e per la Coppa di Zona (5°).

Michele Poma

Slalom Sant’Angelo Muxaro: podio tutto “Trapani Corse”

Il podio è stato tutto targato  “Trapani Corse”. Alle spalle di Ingardia (quarto nella 1° manche e costretto al ritiro nella terza) che ha ottenuto la sesta vittoria nel “Regionale” dove rinsalda la leadership provvisoria, si sono piazzati i suoi compagni di scuderia. Nell’ordine: il presidente-pilota trapanese Nicolò Incammisa (Radical Sr4/Suzuki 1600) più veloce in apertura di giornata ed il saccense Marco Segreto che con la Ghipard/Suzuki 1000 si è invece imposto nella salita di chiusura.

Ai piedi del podio è rimasto l’ericino Michele Poma, primo nell’Under 23 con un’altra Ghipard/Suzuki 1000. Il quale si è tenuto dietro nella “Generale” la Elio Avrio St09 dell’avolese Salvatore Gentile (Armanno Corse). A seguire le due Arcobaleno/Yamaha dell’altro trapanese Angelo Cucchiara e del marsalese Elio Tumbarello. Quindi la Predator/Yamaha di Salvatore Catanzaro (pilota di Sciacca che corre per la palermitana Armanno Corse). Nella top ten si sono fatto largo i piloti della messinese TM Racing il giarrese Giuseppe Messina ed il milazzese Tony Majorana. Rispettivamente vincitori in Ei con la Clio Cup e nel Gruppo Speciale con la X1/9 di Gruppo Speciale.

I risultati nei Gruppi

Negli altri Gruppi primati, in ordine di posizione nella classifica assoluta, di Ivan Brusca (Peugeot 106 Rally) in A, Emanuele Campo (Fiat 126) fra i Prototipi, Ignazio Bonaviris (Peugeot 106 S16) in N, Filippo Cerniglia (Fiat 126 Suzuki) in E2SH. A questi si aggiungono Giuseppe Perniciaro (106 GTI) RSP, Salvatore Giacalone (106 GTI) RS.  Gaspare Gennaro (Fiat 500/700 gr.5) fra le Bicilindriche. Quindi Salvatore Bellanca (Clio) nell’Attività di Base,e Salvatore Parisi (Uno Turbo) fra le tre Storiche.

Degli 88 piloti verificati ieri, 77 hanno completato la gara oggi.