Rally del Tirreno: 118 iscritti pronti al “via”

Nastasi-Rappazzo rally del tirreno
Nastasi-Rappazzo

Rally del Tirreno: domani notte la gara
Alla vigilia della 18° edizione – il “via” domani pochi minuti dopo la mezzanotte – Villafranca Tirrena (Messina) è pronta ad ospitare i 118 equipaggi iscritti al Rally del Tirreno“, organizzato dall Top Competition e valida quale quarta prova della Coppa e del Trofeo Rally di Zona (8°), riservati rispettivamente a vetture moderne e storiche, e 5° del Campionato Siciliano per entrambe le categorie.

Rally del Tirreno: diretta anche su Sicilia Motori TV

Le fasi principali del rally verranno trasmesse in diretta streaming anche sul sito e sul canale YouTube di Sicilia Motori, oltre che sulla pagina facebook del Rally del Tirreno e sul canale eventi di YouTube. Previste tre fasce di collegamento: da mezzanotte (per la partenza) alle 2.35 (prova speciale n.1), poi dalle 4.44 (prova speciale n.4 Rometta), quindi dalle 7’53 e sino a conclusione della gara. Commenti di Sandro Di Liberto, Alessandro Gambino e Giovanni Remigare.

Rally del Tirreno: i probabili protagonisti

Fra i 118 equipaggi che hanno confermato la propria iscrizione,  gode  del favori del pronostico quello composto dall’affiatata coppia palermitana formata da Alessio Profeta e Sergio Raccuja. Il duo dell’Island Motorsport, vincitore della passata edizione,  dispone dell’aggiornata versione Evo della Skoda Fabia. Ha dato invece forfait il loro potenziale principale avversario, il nisseno Roberto Lombardo che con la Peugeot 208 Super 2000  si era imposto nelle due precedenti prove (Targa Florio e “Caltanissetta”).

Di un’altra Fabia R5 dispone l’alcamese Marcello Calandrino (alle note Mirko Lo Piano), che sarà fra gli outsiders così come gli altri equipaggi della classe maggiore del gruppo A, la Super 2000, ovvero il trapanese di Messina Andrea Nastasi navigato da Graziella Rappazzo (che correrà sulle strade di casa) e Salvatore De Grazia-Nazzareno Rosa, entrambi con le Peugeot 208 S2000. Nella Super 1600 invece doppia sfida fra le Renault Clio dei compagni di scuderia (Sunbeam Motorsport) il messinese Carmelo Molica Franco con la laziale Carmen Grandi, e l’equipaggio di Rometta formato da Giuseppe e Simone Messina.

Negli altri Gruppi

Sempre in Gruppo A i messinesi Nazareno Pellitteri e Tindaro Previti (Clio) spiccano fra i numerosi equipaggi della “2000” così come il nisseno Salvatore Pio Scannella  (Peugeot 106) fra quelli della “1600”.  Negli altri gruppi e classi partiranno con buone chances di scalare posizioni nella classifica assoluta i cefaludesi Antonio Damiani-Giuseppe Li Vecchi (Mitsubishi Lancer Evo IX) in R4 e con la versione Evo X della Lancer ma Gruppo N i messinesi Di Dio-Marino (Cst Sport). Così come in R3C il trapanese Bartolomeo Mistretta, al cui fianco  ci sarà il locale Alessandro Anastasi e Nicoletti-Cancemi (pure loro su Clio), ed in R2C Ernesto Riolo-Giorgio Genovese (Peugeot 208).

Da seguire sarà anche il ritorno al volante di Giuseppe Nucita, quì vincitore nel 2011 con il fratello minore Andrea alle note. Adesso i ruoli si sono invertiti sulla Peugeot ufficiale con la quale stanno disputando il CIR , ma domani notte Giuseppe guiderà la Ford Fiesta Mk8 ii coppia con Bernardo Di Caro. In R2B il portacolori della scuderia di famiglia, la “Phoenix” di Santa Teresa Riva, dovrà vedersela con giovani ed agguerriti avversari come il palermitano Rosario Cannino ed il messinese Marcello Rizzo (entrambi con le Peugeot 208). La classe più affolata è la 1600 di Gruppo N con ben 19 equipaggi iscritti.

Gli iscritti nelle Storiche

Fra le 12 storiche iscritte la sfida di vertice  fra le Porsche 911 (nelle diverse configurazioni) dei cefaludesi Lombardo-Merendino (Terzo Raggruppamemto) e dei  palermitani Savioli-“Davis” (Secondo), con outsiders i corleonesi Di Lorenzo-Cardella (Terzo).

18° Rally del Tirreno: il programma

Domani mattino a Villafranca Tirrena (Messina), presso l’ex-stabilmento Pirelli si svolgeranno le operazioni di verifica ante gara e dov’è ubicato anche il parco assistenza. Dallo stesso luogo allo scadere della mezzanotte avverà la partenza della prima vettura (la Skoda di Profeta-Raccuja) ed il primo equipaggio all’arrivo finale è atteso alle 9.06. Dopo 178,32 km di gara, 55,65 delle quali composto dalle sei frazioni cronometrate: due  “Colli 4 Strade” (9,050 km) e “Rometta” (9,500) da ripetere tre volte ciascuna.