Minì costretto al ritiro in Gara 1 della Regional Asia a Dubai

Minì
Minì

Minì è incappato in una foratura nelle prime battute di gara

Si è chiusa con un ritiro Gara 1 di Gabriele Minì al Dubai Autodrome, teatro del secondo appuntamento della Formula Regional Asia 2022. Scattato dall’ottava posizione, a causa di una Qualifica 1 non semplice a causa del feeling con la monoposto, il marinese della HitechGP è incappato in una foratura nelle prime battute di gara, fattore che l’ha costretto dapprima a scivolare nelle posizioni di rincalzo della classifica e successivamente al ritiro.

Una battuta d’arresto che non ci voleva, anche in ottica campionato, dato che il siciliano, leader dopo le tre prove di Abu Dhabi, si vede scavalcato in classifica da Sebastian Montoya. A causa del piazzamento ottenuto questa mattina, Minì dovrà partire dalla terzultima piazzola anche in Gara 2 in programma domani (alle sue spalle gli altri ritirati di giornata, Amna Al QubaisiThomas Luedi), mentre potrà conservare la terza posizione nel terzo e ultimo round di questo fine settimana al Dubai Autodrome.

L’obiettivo per domani sarà quello di dimenticare il passaggio a vuoto di questa mattina e di concretizzare al meglio l’ottimo potenziale della propria Tatuus motorizzata Alpine.

Gabriele Minì

Minì a Dubai: il programma della domenica

Archiviata la giornata di sabato con qualifiche e Gara 1, Minì tornerà in pista domani nelle prime ore della mattinata italiana con Gara 2 (ore 6.50). Dopo una breve pausa, utile anche per ricaricare le “batterie”, i piloti della Regional Asia torneranno in pista alle 11.05, sempre ora italiana, per il terzo e ultimo round di questa seconda prova a Dubai.

Minì ritirato in Gara 1 della Regional Asia a Dubai

1 – Hadrien David – 3Y by R-Ace GP – 17 giri in 31’09”858
2 – Pepe Marti – Pinnacle – 0”587
3 – Sebastian Montoya – Mumbai Falcons – 1”236
4 – Jak Crawford – Abu Dhabi Racing by Prema – 1”705
5 – Dino Beganovic – Mumbai Falcons – 1”998
6 – Gabriel Bortoleto – 3Y by R-Ace GP – 2”401
7 – Dilano Van’t Hoff – Pinnacle – 2”715
8 – Isack Hadjar – Hitech – 3”105
9 – Arthur Leclerc – Mumbai Falcons – 3”980
10 – Pierre-Louis Chovet – BlackArts – 4”337
11 – Leonardo Fornaroli – Hitech – 4”667
12 – Joshua Dufek – Hitech – 5”108
13 – Lorenzo Fluxa – 3Y by R-Ace GP – 5”483
14 – Nicola Marinangeli – Evans GP – 5”736
15 – Paul Aron – Abu Dhabi Racing by Prema – 5”923
16 – Frederick Lubin – Evan GP – 6”354
17 – David Morales – Evans GP Academy – 7”266
18 – Levente Revesz – Evans GP Academy – 7”508
19 – Oliver Goethe – 3Y by R-Ace GP – 7”674
20 – Hamda Al Qubaisi Abu Dhabi Racing by Prema – 8”681
21 – Ayato Iwasaki – Pinnacle – 9”400
22 – Khaled Al Qubaisi – Abu Dhabi Racing by Prema – 12”051
23 – Salih Yoluc – Pinnacle – 12”614

La classifica dopo il primo round al Dubai Autodrome

1) Montoya 53 punti; 2) Mini 43 punti; 3) Leclerc, Bortoleto‍ 42; 5) Crawford 36; 6.Hadjar 31; 7) Fluxa, Marti 30; 9.David 27; 10) Beganovic 20; 11) Fornaroli 14; 12) Lubin, Dufek 10; 14) Aron, Van’t Hoff 6; 16) Revesz 2; 17) A.Al Qubaisi, Chovet 1.‍