Slalom: trionfo “Tricolore” per Michele Puglisi nel 20° Monte Condrò

slalom
Michele Puglisi | Foto: Manuel Marino

Slalom, Puglisi conquista il Campionato Italiano

Gioco, partita e incontro per Michele Puglisi nella 20° edizione dello Slalom di Monte Condrò, appuntamento conclusivo del Campionato Italiano di specialità.

Al termine di gara gestita alla perfezione fin dalla prima manche della mattina, il portacolori della Giarre Corse è riuscito a garantirsi i punti necessari per la conquista del “Tricolore”, beffando proprio al fotofinish il detentore dell’ultimo titolo, il molisano Fabio Emanuele.

Giuseppe Giametta | Foto: Manuel Marino

Al volante della sempre competitiva Radical SR4 di classe 1600, il giarrese (25 anni) ha ottenuto nell’ultima “salita” di giornata un crono di 1’56″560, rispettivamente 1″45 e 2″18 più rapido degli altri piloti piazzati sul podio assoluto, ovvero il mazarese “Peppe” Giametta (Gloria B4 Yamaha/1150) e il campano Gianluca Miccio su Radical SR4/1400.

Slalom, tre siciliani nei primi cinque a “Serrastretta”

Sui piedi del podio l’altro mazarese iscritto alla gara calabrese, Salvatore Arresta, bravo a sfruttare al massimo il potenziale della propria Gloria B5 Evo Suzuki di classe 1150. Per Puglisi, nelle cui vene scorre sangue “racing” (correva il padre e gareggia tutt’ora lo zio), si tratta della prima affermazione nel Campionato Italiano Slalom.

La scalata di Emanuele verso la leadership si è fermata a causa della quinta posizione raccolta nella gara di questo pomeriggio: il molisano, a bordo della propria Osella PA9-90 Alfa Romeo di classe 2000, ha fermato il best crono in 2’01″05 e non mai riuscito a lottare realmente per le posizioni di vertice della classifica.

Piazzato all’interno della top dieci anche il saccense Salvatore Catanzaro, 8° assoluto e terzo di gruppo E2SS a bordo della “fida” Gloria B5 Suzuki/1150. Nei gruppi affermazione del trapanese Michele Russo (Peugeot 106/1600) tra le vetture “A”.

Michele Russo | Foto: Manuel Marino