In gara nel messinese

Giuliano Mancuso
sidebar-ad

Francavilla di Sicilia ospiterà la prova d’apertura del Regionale Minienduro, Sprint e Regolarità. La corsa sarà valida anche come seconda prova del Provinciale

Questa domenica, Francavilla di Sicilia (ME), ospiterà la prima prova del Campionato Regionale Minienduro a cura del Moto Club Valle Alcantara. Così come gli scorsi anni la prova sarà abbinata al Trofeo Regolarità 2016. Sullo stesso tracciato verrà disputato anche Campionato Regionale Enduro Sprint con validità anche come secondo round del Provinciale Enduro Sprint di Messina. Le corse saranno dirette da Daniela Bucolo. Tra le novità regolamentari spicca l’introduzione della 125 Mini.

Nel ‘Provinciale” i fratelli Mancuso proveranno a mantenere la leadership nella “Provvisoria”. Il maggiore, Antonio (Messina Factory), si trova in prima posizione in virtù dell’alloro conquistato lo scorso 6 marzo sugli sterrati di Patti. Dietro di lui insegue, a tre lunghezze, Giuliano. Terzo Alessandro Berenati (gli ultimi due in gara con i colori del Moto Club dello Stretto).

 

I Campioni uscenti Mini, Regolarità, Sprint:

Nel 2015 sono stati 28 i Minienduristi a punti (32 in totale i piloti imegnati nella serie) con il maggior numero di contendenti nella Aspiranti 85. Tra i 14 protagonisti della categoria ad avere la meglio è stato l’esperto Giuseppe Febbo Arangio. L’alfiere dell’Hobby Motor RG ha “collezionato” cinque primi posti ed un ritiro che gli hanno permesso di accumulare 100 punti. Alle sue spalle, a sei lunghezze, si è attestato Danilo Inderburgo (Biker’s Pakermo 09) e, a 14 punti di distanza dalla vetta, Salvatore Natalello (Enduristi Agrigentini). Nella Aspiranti 50, invece, affermazione in solitaria per William Andrea Musumeci Sicilia). Nella Baby en-plein di affermazioni per Vittorio Bentivegna (Biker’s Pakermo 09). Con 120 punti ha primeggiato su Gabriele Piazza (Monreale PA) e su Claudia Russo (Father’r & Sons). Cinque primi ed un secondo hanno permesso a Garcia Ferro (Father’s & Sons) di salire sul gradino più alto del podio della Esordienti ai danni del compagno di Squadra Christopher Tellini. Vincenzo Buonaventura (Sicilia Racing) ha completato il terzetto di testa. Dopo un avvio in sordina, Vincenzo Cagnina (Sicilia) ha preso il largo nella “50” a metà 2015 coronando la stagione con una doppietta che gli ha permesso di aggiudicarsi il titolo finale su Alessandro Cataldo e Gaetano Terruso (entrambi con i colori del Monreale PA). Tra i Moto Club gli alfieri del Father’s & Sons hanno trionfato su quelli del Monreale PA e del Biker’s Palermo 09.

Tra i 36 Regolaristi in lizza nel 2015, in totale 32 sono andati a punti nelle cinque divisioni previste. Nella Epoca 80 è Filippo Costanzo il Campione uscente. La passata stagione il portacolori del “Sicilia” non è mai salito sul gradino più alto del podio ma, facendo della regolarità dei risultati un virtù, ha trionfato su Gianluca Grilletto (Biker’S Palermo 09), primo in cinque delle sei gare disputate, e su Francesco Antonio Tudisco (Regolarità ’70). Con cinque secondi ed un quinto posto Filippo Faraone (Regolarità ’70) si è laureato Campione della Epoca 125 su Riccardo Terranova (Bergamo) e Marco Pagnano (Nicolosi Etna). Rosario Arcovito (dello Stretto ME) è stato l’unico pilota ad andare a punti in tutte le tappe del “Siciliano” della Epoca Oltre. Con 119 punti ha conquistato l’alloro seguito in graduatoria da Giuseppe La Sala (Regolarità ’70) e da Roberto Corallo (Father’s & Sons). Pochi i centauri al “via” della Epoca Unica. Con tre successi Luigi Colajanni (Bergamo) ha “firmato” la vetta della divisione seguito dai due paladini del Regolarità ’70 Salvatore Di Pace ed Angelo Macaluso. Tra gli unici due sfidanti della Epoca X, Nicolò Ferreri (Monreale PA) ha avuto la meglio su Angelo Aversente.

Guglielmo Pioggia (Hobby Motor RG), lo scorso anno, ha dominato la “Generale” del Campionato Regionale Enduro Sprint. Piazza d’onore per il compagno di Moto Club Edward Tringali seguito da Andrea Giglio (Enduro Ibleo). Quest’ultimo, con due affermazioni assolute, è risultato il conduttore con il maggior numero di successi. Nelle classi i titoli sono stati assegnati a: Eugenio Magro (TOP), Duilio Di Stefano (E1), Vincenzo D’Aleo (E2), Vincenzo Pellegrino (E3), Ignazio Scimone (Expert), Pietro Nieli (Veteran), Alessandro Cataldo (50), Salvatore Genovese (Amatoriale 1), Concetto Uccello (Amatoriale 2), Giombattista Fontana (Amatoriale 3), Riccardo Terranova (Ospiti), Garcia Ferro (Esordienti), Antonio Chillè (Aspiranti), Giuseppe La Sala (Epoca Unica X).