Torregrotta: Castiglione a podio

sidebar-ad

Il Campione Sicilia 2015 Giuseppe Castiglione è salito sul terzo gradino del podio nel secondo round del Tricolore

Questo fine settimana il Campionato Italiano Slalom ha fatto tappa nel messinese con il 21° Torregrotta-Roccavaldina. La gara, organizzata dal Gianfranco Cunico Club di Torregrotta in collaborazione con l’Automobile Club Messina, ha visto schierati ai nastri di partenza un totale di 119 conduttori. Su tutti ha prevalso il campano Salvatore Venanzio (Radical SR4). La piazza d’onore è invece andata al molisano Fabio Emanuele (Osella PA 9/90 A.R.) vincitore nel 2015. Il primo dei siciliani è invece risultato sul busetano Giuseppe Castiglione (Radical Pro Sport). Il portacolori dell’Armanno Corse ha chiuso la tappa messinese in terza posizione assoluta grazie al tempo fatto segnare nella terza salita migliorando il crono della prima (ulteriormente penalizzata da un birillo abbattuto) e seconda manche. Quarto il concittadino Giuseppe Gulotta. (Radical SR4). L’alfiere della Ionia Corse ha aperto la giornata dominando la “Provvisoria” nella prima frazione. Nella seconda ha confermato il tempo, con una penalità, mentre nella terza ha abbassato il proprio tempo senza però riuscire ad espugnare il podio. Tra gli altri siciliani della “Top Ten” da segnalare il settimo posto di Emanuele Schillace (Radical SR4/TM Racing), l’ottavo di Alberto Santoro (Radical SR4/Armanno Corse), il nono di Andrea Raiti (Osella PA/21 S/Trapani Corse) ed il decimo di Vincenzo Pellegrino (Radical SR4/CST Sport). Nei Gruppi affermazioni di: Gangemi (A), D’Amaro (E1 Italia), Guarino (N), Manganiello (Prototipi), Paone (Racing Start), Fallara (Speciale), Venanzio (Sport Prototipi), Giunta (Top Tuning), Cardillo (Bicilindriche). Tra i sei protagonisti dell’Attività di Base Vittorio Grandinetti (Alfa Romeo 33 QV) ha avuto la meglio su Giovanni Leo (Fiat 127/Messina Racing Team) e su Biagio Meli (Fiat Uno Turbo/Viemme Corse). Successo in solitaria, infine, per Calogero Bono (Fiat 500/Catania Corse) tra le Autostoriche. La sfida è stata disputata lungo un tracciato di 3,5 chilometri ricavato sulla SP 59 che, dalle porte di Torregrotta, si arrampica sino all’ingresso di Roccavaldina. I concorrenti hanno affrontato 13 postazioni di rallentamento.

 

Calendario Campionato Italiano Slalom

7° Slalom Somano – Bassolasco (CN); 21° Slalom Torregrotta – Roccavaldina (ME); 22/05 24° Slalom Città di Campobasso (CB); 05/06 14° Slalom dell’Agro Ericino (TP); 19/6 31° Maxi Slalom Salerno – Croce di Cava (SA); 9° Slalom Città di Bolca (VR); 9/10 15° Slalom Monte Condrò (CZ).