In 180 a Giarre

In corso di svolgimento le operazioni preliminari della 18a Giarre Montesalice Milo. 180 i conduttori iscritti: 148 tra le Moderne e 32 tra le Storiche

Sono 180 (148 tra le Moderne e 32 tra le Storiche) gli iscritti alla 18a Giarre Montesalice Milo. La corsa è organizzata dall’Automobile Club Acireale in collaborazione con la Scuderia Giarre Corse. Tra i papabili alla vittoria figura il “solito” Domenico Cubeda, primo nella gara di casa nel 2015. Tra gli altri pretendenti al podio figurano il comisano Gianni Cassibba (su Clw Wolf GB08 Mugen, per i colori Catania Corse), il preparatore catanese (di Randazzo) Giuseppe Spoto (su Radical Prosport Evo Suzuki/Jonia Corse Giarre), il compagno di Scuderia giarrese Luca Caruso (su vettura gemella), il locale Orazio Maccarrone (Gloria C7P Suzuki, Giarre Corse), il trapanese (di Alcamo) Dino Blunda (Speads RM08 Suzuki/Festina Lente). Riflettori puntati pure sul trapanese (di Buseto Palizzolo) Giuseppe Gulotta (Radical SR4 Suzuki/Jonia Corse Giarre) ed il messinese Emanuele Schillace (Radical SR4 Suzuki/Tm Racing). Tra le Storiche favorito d’obbligo sarà il preparatore palermitano (di Marineo) Ciro Barbaccia al volante della “fida” Stenger ES861 Bmw 2.5. La divisione più “affollata” è quella animata dalle “Bicilindriche” con ben 24 iscritti.

In corso di svolgimento le verifiche tecnico-sportive a Santa Venerina (dalle 14.30 alle 21.30). Le due salite di ricognizione sono invece previste domani a partire dalle 9.30. Domenica semaforo verde di Gara 1 alle 9.00, a seguire Gara 2. La premiazione è in programma ad apertura di parco chiuso nel piazzale antistante l’anfiteatro e la Casa comunale di Milo. Il percorso di gara presenta un dislivello, inteso tra partenza ed arrivo, pari a 473 metri, con pendenza media calcolata al 7,31%.