Riolo bissa al “Tindari”

Totò Riolo ha trionfato nella seconda edizione del “Tindari” dopo aver inaugurato l’albo d’oro nel 2015

Per il secondo anno consecutivo Totò Riolo (nella foto) ha firmato l’albo d’oro del Tindari Rally in 28’10”4. Coadiuvato alle note da Gianfranco Rappa, ha portato al successo una Mitsubishi Lancer Evo X con i colori della Scuderia organizzatrisce Cst Sport. Riolo ha aperto la giornata in seconda posizione alle spalle di Salvatore e Claudia Armaleo (papà e figlia). Nel secondo tratto cronometrato il cerdese è balzato in prima posizione facendo segnare, a fine giornata, il miglior crono in quattro “Piesse”. A 31”2 dal vertice la piazza d’onore è andata alla coppia “targata” New Turbomark formata da Marcello Rizzo ed Antonio Pittella (Peugeot 106 Rally). Franco Schiepis ed Antonino Scaffidi (Peugeot 106/Cst Sport) hanno perso la seconda posizione per un soffio. Primi nella “provvisoria” dopo il terzo tratto cronometrato, hanno mantenuto la leadership fino al quarto. Scivolati al secondo posto nella “Generale” nella penultima prova si sono visti sopravanzare sulla “Montagnareale 3”. Sesto, alle spalle di Lo Cascio-Cangemi e Licata-Cambria, l’otto volte Campione del Mondo MX Tony Cairoli (affiancato da Fabio Longo). Nei Gruppi affermazioni di Riolo-Rappa (N), Rizzo-Pittella (A), Segreto-Bartolini (R), Panta-Alioto (R Nazionale) e Mandanici-Accordino (Racing Start). Sfida a due tra le “Storiche” con Mirabile-Sturiale (Fiat Ritmo 130 Abarth/New Turbomark) trionfatori su Perricone-Crimi (Peugeot 309 Gti/Pegaso).