Monte Pellegrino: la presentazione

Questa sera, presso il Museo dei Motori e dei Meccanismi dell’Università degli Studi di Palermo, la presentazione della Monte Pellegrino Historic

Dal 28 al 30 aprile si svolgerà la “Monte Pellegrino Historic – Grandi Corse di Sicilia, l’ultima vittoria di Nuvolari”. La quinta edizione del concorso dinamico è organizzata dalla Scuderia Montepellegrino ASD e dall’Asas di Siracusa in collaborazione con il Motor Village FCA di Palermo.

Questa sera si entra nel vivo con un incontro presso il Museo dei Motori e dei Meccanismi

Tra i patrocinatori della MPH2017 anche il Museo dei Motori e dei Meccanismi dell’Università degli Studi di Palermo. Alle 18.00 i piloti palermitani che hanno partecipato alla Salita del Monte Pellegrino saranno a disposizione degli appassionati per raccontare fatti ed aneddoti sulla Corsa. L’incontro è promosso ed organizzato dall’Associazione Amici della Targa Florio (che per l’occasione ha selezionato una serie di video e fotografie della gara che abbracciano il periodo anni 50/80) con la collaborazione dell’associazione Club Piloti della Targa Florio. I presenti porranno le loro firme su un casco d’epoca che sarà sorteggiato il 30 aprile, nel corso della premiazione della Monte Pellegrio Historic. I proventi dell’asta benefica saranno devoluti come tradizione della manifestazione alla Lega del Filo d’Oro di Osimo.

Il concorso è dedicato alle auto da corsa costruite sino al 1976

La kermesse è articolata in tre prove, tutte non competitive. Teatro delle sfide: il Circuito del Real Parco della Favorita, la Monte Pellegrino Rievocazione Storica e la Coppa Città di Palermo (circuito cittadino).

Il tema per l’edizione 2017 sono i piloti siciliani

Oltre alla consueta presenza del Preside Volante Nino Vaccarella, non mancherà l’appuntamento il Principe Gaetano Starrabba. I due hanno scritto il proprio nome sull’albo della “Monte Pellegrino”, rispettivamente, nel 1959 e 58. Ai nastri di partenza anche Ignazio Capuano, Raffaele Restivo, Giuseppe Vassallo e Giampaolo Ceraolo. Tra i presenti anche Ciccio Liberto, il celebre calzolaio dei Campioni.

Attese auto di grande valore ed interesse sportivo, tra le confermate sarà possibile ammirare:

Iso A3C 1965 (Austria)

vettura ufficiale Bizzarrini Zeltweg 1965 4° assoluta Chris Amon – 24h di Le Mans 1965 – Fraissinet-Mortemart Mont Doré 1965 – Maurice Trintignant Ferrari

250 SWB 1961

Targa Florio 1963 – Vito Coco-Salvatore Calascibetta

Alfa Romeo 33tt3 1972 (USA)

vettura ufficiale Alfa Romeo-Autodelta Targa Florio 1972 2°assoluta Helmut Marko-Nanni Galli

Fiat Abarth 1000 TCR 1967

vettura ufficiale Abarth Campione europeo 1968 con Johannes Ortner

Fiat Abarth X1/9 Prototipo 1974 (Svizzera)

vettura ufficiale Abarth Giro d’Italia 1974 Clay Regazzoni-Luigi Macaluso – Tour de France 1974 Beckers-De La Grandive

Fiat 1100 S 1948 Mille Miglia 1949

11° assoluta Luigi Fagioli Cisitalia 202 SMM 1949 (Germania) Giro di Sicilia-Targa Florio 1949 Giuseppe Giordano

Lancia Fulvia Sport Zagato Competizione

1967 Targa Florio 1968 -1969 – 1000 Km Nurburgring 1967 – Mugello stradale 1968 Trento-Bondone 1969

Lancia Aurelia B20 competizione

1953 Monza Campionato ACI 1954 1°assoluto Antonello Provasi – 10 ore di Messina 1954 Salvatore Piccolo – Salita al Monte Pellegrino 1954 Salvatore Piccolo – Catania Etna 1954 Salvatore Piccolo

Abarth Simca 2000 1965 (Germania)

vettura ufficiale Abarth 1°Cesana Sestriere Leo Cella

Porsche 917 1967 (Germania)

Mc Laren M8D 1970 (Olanda)

Tecno 002 F1

vettura ufficiale Team Tecno Martini 1972 Chris Amon e Derek Bell

ATS 1000 SP 1969

Targa Florio 1969