Targa Florio: Nucita, Pollara, e Riolo fra i principali protagonisti

Sono 18, su 53 iscritti, gli equipaggi siciliani che disputeranno la 102° Targa Florio, valida quale 3°  prova del Campionato Italiano Rallies (CIR). All’interno della quale si disputerà pure una prova del tricolore autostoriche (con 43 iscritti), una valida solo per il Trofeo Rally Sicilia (15 partecipanti), e infine 11 equipaggi inaugureranno la nuova serie “Regolarità e Media” pure loro con vetture storiche. Per complessivi 124 concorrenti.

La “Targa Florio” vera e propria se la contenderanno i big del CIR. Primo fra tutti il superfavorito Paolo Andreucci che con Anna Andreussi sulla Peugeot 208 T16 ufficiale schierata dalla filiazione italiana della casa francese, punterà all’11° vittoria nella corsa più antica del mondo. Principali avversari Campedelli e Crugnola sulle Ford Fiesta, Scandola e Michelini con le Skoda Fabia. Fra questi sono da inserire di diritto i siciliani Andrea Nucita (Hyundai i20) 2° assoluto nella Targa Florio n. 100, Marco Pollara con l’altra 208 del team AciSport, e “Totò Riolo (Skoda) già vincitore di ben tre edizioni della Targa Florio-Rally.

Elenco_Iscritti_CIR

Questi tre prenderanno il via – da Piazza Verdi (Teatro Massimo) a Palermo, dalle ore ore 17.30 di venerdì – uno dopo l’altro, rispettando casualmente anche l’ordine dei pronostici.  Questi indicano come maggiore pretendente per occupare le zone alte della classifica, senza escludere il massimo risultato possibile già sfiorato nel 2016, nel  messinese di Santa Teresa Riva Andrea Nucita (con Marco Vozza alle note), che lasciato momentaneamente il programma internazionale GT con la Abarth 124, e sarà al volante della prestazionale Hyundai I20 iscritta dalla scuderia di famiglia, la Phoenix, e preparata da Bernini (lo stesso che cura la spider torinese). Con la quale Nucita (28 anni) dall’inizio della stagione si è messo in luce prima al “Montecarlo” (costretto al ritiro dopo una performance che lo ha portato alla ribalta delle cronache), e più di recente  ha fatto molto bene in Corsica. Altrettanto da lui si attendono sulle Madonie i suoi numerosi fans.

Altrettante aspettative ricadano su Marco Pollara, che avrà al suo fianco il messinese Giuseppe Princiotto. Il giovane pilota di Prizzi (Palermo) è alla sua seconda stagione da “Ufficiale”, Campione Italiano in carica Junior e 2 Ruote Motrici, e con il supporto del programma giovani di AciSport  è passato sulla 208 T16 R5, identica a quella del suo team leader Andreucci . Le prime due gare della stagione non sono andate bene con due ritiri consecutivi.  Ovvio che Marco vorrà rifarsi e rimettere in sesto la sua stagione. Anche lui potrà contare su un seguito ed un tifo da stadio.

Come quello che suscita: Totò Riolo. Il cerdese, con Gianfranco Rappa alle note,  già vincitore di ben tre edizioni della Targa Florio-Rally, punta di nuovo sulla Skoda Fabia R5, ha sete di risultati importanti – dopo numerosi affermazioni in rally nazionali – e certamente si rivelerà il solito osso duro per tutti. Anche per i suoi giovani avversari siciliani che lo vedono come un punto di riferimento costante.

La Skoda Fabia è stata scelta anche da un altro esperto pilota e compagno di scuderia  di Riolo: il corleonese Matteo Vintaloro, il quale nelle ultime stagioni ha corso soprattutto su “terra”, ma che alla Targa (in questa edizione con Giuseppe Buscemi sul sediolo di destra) ogni anno conferma le sue doti. Quest’anno dispone di una vettura da podio.

Pollara, Riolo, e Vintaloro sono gli equipaggi di punta della scuderia messinese CST Sport.

Punta in alto anche il più giovane della pattuglia del gruppo maggiore: il palermitano Alessio Profeta (22 anni). Skoda, principale portacolori della scuderia Island Motorsport.  Anche per lui,  che già nelle precedenti prove dei CIR ha dimostrato costanti  progressi ben navigato dall’esperto messinese Massimo Cambria, la Targa Florio è la corsa il cui risultato vale un intera stagione.

Fra gli equipaggi siciliani si contenderanno il primato nel gruppo A Biagio Mingoia e Christian Carrubba (Project Team) con la Grande Punto Super 1600, dove nella classe inferiore sono iscritti Bruno-Messineo (Opel Astra GSi/PS Start).

In gruppo N la faranno da padroni le Clio e con quella della Island a battagliare vi sarà anche l’altro Profeta, il fratello maggiore Francesco, navigato da Sergio Raccuia, e Carbone –Principato (Project Team).

Nello stesso gruppo difenderà l’attuale primato nel Trofeo Rally Sicilia, organizzato dalla Delegazione Regionale AciSport, il messinese Paolo Celi (che alla Targa Florio gareggerà con Marco Cirrito) sulla Peugeot 106/1660 (CST Sport). Fra gli avversari di classe anche Farina-Pugliese (Sunbeam Motorsport), Di Gesù-Cimino e Mirici Cappa-Sinatra, pure loro sulle 106 del team Omega. Che ha iscritto anche Barreca-Carnevale (Grande Punto/Racing Start) che saranno gli ultimi a prendere il via con il numero 59.

Prima di loro dalla pedana di partenza scenderanno Piciucca-Di Bella (106 gruppo A), Valenti-Amodeo (Clio/Racing Start- Island). In coda partiranno anche i concorrenti al monomarca Suzuki riservato alle Swift (1600 e 1000), ed al volante di una Sport 1600 in configurazione R1 vi sarà il messinese Sergio Denaro con Giorgio Genovese alle note (CTS Sport)

Venerdì sera i concorrenti della 102° Targa Florio-Rally, dal centro di Palermo si avvieranno in trasferimento verso Termini Imerese dove nell’agglomerato industriale – dalle 19 – si disputerà la “prova spettacolo” su un tracciato di 2.300 metri ricavato all’interno dello stabilimento ex-Fiat oggi Blutec.  Questo prologo – ad inseguimento con due vetture che partiranno contemporaneamente in due sensi differenti – verrà trasmesso su RAI Sport in differita (dalle ore 22.15), mentre in diretta si potrà seguire  in streaming dalle 18.55 collegandosi al sito  www.acisport.it .  

Tutte le informazioni, foto e video saranno disponibili sui siti  www.targa-florio.it e www.acisport.it .

Sabato,  il rally ripartirà dallo stabilimento Blutec alle 6.15 e la gara si concluderà a Cefalù in Piazza Duomo alle ore 21. In programma 16 prove speciali per 153 Km di frazioni cronometrate su un percorso (sabato) di 542,98 km

Programma_Targa_Florio_CIR_2018