Minì detta il passo nella due giorni di test F4 a Misano

Minì

Minì veloce anche a Misano

Continuano i riscontri positivi per Gabriele Minì nelle sessioni di preparazione in vista dell’Italian Formula 4 “powered by Abarth”. Dopo la due giorni di lavoro svolta a Imola, il talento della Prema è tornato in pista a Misano con la F4-T104, raccogliendo indicazioni incoraggianti per se e per la squadra.

Al termine di una bella battaglia con Francesco Simonazzi, alfiere della DRZ Benelli, il pilota di Marineo (Pa) è riuscito a piazzarsi in vetta alla classifica dei tempi, confermando il buon feeling mostrato con la vettura nelle ultime settimane. Riscontri che non fanno solo ben sperare per il primo appuntamento del campionato a Misano (2 agosto), ma che danno morale in vista della prossima sessione di test a Monza.

I riscontri della due giorni di lavoro a Misano

Minì, come detto, ha chiuso la due giorni di test con il miglior tempo. Il portacolori della Prema ha fermato il cronometro 1’34″332, pochi millesimi più rapido di Francesco Simonazzi del team DRZ Benelli.

Entrambi si sono sfidati a colpi di giri veloci durante la giornata, con il siciliano che è riuscito a issarsi al comando della classifica solo nella sessione di questo pomeriggio. Terza piazza per Gabriel Bortoleto, alfiere della Prema e compagno di squadra di Minì, seguito da Francesco Pizzi (VAR)Filip Ugran (Jenzer).

Sesto e lontano “solo” sei decimi dalla vetta Jonny Edgar, seguito da Joshua Duerksen (Mucke), Jak Crawford (VAR) e  Sebastian Ogaard (Bhaitech). Completa la top ten, racchiusa in appena sette decimi, Leonardo Fornaroli. Quindicesimo l’altro pilota della Prema e alfiere della FDA, Dino Beganovic.

Si torna in pista a Monza

Il circus della “Italian Formula 4 powered by Abarth” tornerà in pista tra venti giorni, precisamente il 22 e 23 luglio, con una sessione di test all’Autodromo di Monza. Un’occasione importante che permetterà a Minì di familiarizzare con uno dei tracciati più veloci dell’intero panorama europeo e mondiale.

Italian F4 powered by Abarth – Misano, risultati prima giornata

1 – Gabriele Minì – Prema – 1’34″735
2 – Francesco Simonazzi – DRZ Benelli – 1’35″023
3 – Filip Ugran – Jenzer – 1’35″091
4 – Gabriel Bortoleto – Prema – 1’35″099
5 – Francesco Pizzi – VAR – 1’35″149
6 – Jasin Ferati – Jenzer – 1’35″309
7 – Jak Crawford – VAR – 1’35″323
8 – Leonardo Fornaroli – Iron Lynx – 1’35″336
9 – Jonny Edgar – VAR – 1’35″370
10 – Sebastian Montoya – Prema – 1’35″417
11 – Dino Beganovic – Prema – 1’35″468
12 – Lorenzo Ferrari – AKM Antonelli – 1’35″659
13 – Francesco Braschi – ASM – 1’35″834
14 – Mateusz Kaprkyz – BVM – 1’35″876
15 – Axel Gnos – G4 Racing – 1’35″894
16 – Han Cenyu – AKM Antonelli – 1’35″918
17 – Piotr Wisnicki – Jenzer – 1’37″053

Italian F4 powered by Abarth – Misano, risultati seconda giornata 

1 – Gabriele Minì – Prema – 1’34″332
2 – Francesco Simonazzi – DRZ Benelli – 1’34″481
3 – Gabriel Bortoleto – Prema – 1’34″494
4 – Francesco Pizzi – VAR – 1’34″510
5 – Filip Ugran – Jenzer – 1’34″590
6 – Jonny Edgar – VAR – 1’34″640
7 – Joshua Duerksen – Mucke – 1’34″807
8 – Jak Crawford – VAR – 1’34″827
9 – Sebastian Ogaard – Bhaitech – 1’34″903
10 – Leonardo Fornaroli – Iron Lynx – 1’34″931
11 – Joseph Knopp – Mucke – 1’34″933
12 – Jasin Ferati – Jenzer – 1’34″936
13 – Pietro Delli Guanti – Technorace – 1’34″941
14 – Sebastian Montoya – Prema – 1’35″025
15 – Dino Beganovic – Prema – 1’35″077
16 – Dexter Patterson – Bhaitech – 1’35″106
17 – Francesco Braschi – AS Motorsport – 1’35″134
18 – Sebastian Freymuth – Cram – 1’35″226
19 – Mateus Kaprzyk – Cram – 1’35″250
20 – Axel Gnos – G4 Racing – 1’35″288
21 – Han Cenyu – AKM Antonelli – 1’35″356
22 – Vaint Bence – Mucke – 1’35″988
23 – Piotr Wisnicki – Jenzer – 1’36″513
24 – Pietro Negra – AKM Antonelli – 1’38″601