Gabriele Minì è tornato in pista con la monoposto di Formula 4

Dopo gli ottimi intertempi fatti segnare nella due giorni di test tenutasi al Mugello appena sette giorni fa, Gabriele Minì è tornato al volante della Tatuus F4-T104 del team Prema, stavolta sul tracciato del Nurburgring, con l’obiettivo di proseguire il lavoro di adattamento alla vettura in vista del primo round stagionale previsto il 2 agosto a Misano Adriatico. La sessione ha permesso al pilota di Marineo (Palermo) di migliorare il feeling non solo con la monoposto, ma anche con la propria squadra.

gabriele minìPrema unica squadra al ‘Ring

Al contrario degli altri team, impegnati a Misano dove si disterà il primo round del campionato, Prema invece ha scelto di portare i propri piloti al Nurburgring, tracciato situato nella zona nord della Germania. Una mossa curiosa, ma che ha permesso alla struttura, piloti compresi di lavorare lontano da occhi indiscreti.

Minì, il più veloce anche in Germania

La giovane promessa siciliana è risultato ancora una volta il più veloce, confermando di fatto gli ottimi riscontri della due giorni precedente al Mugello. Una test importante che aumenta le speranze di vedere Minì protagonista nella serie tricolore.

Il profilo di Gabriele

Gabriele Minì di Marineo (Palermo), 15 anni compiuti lo scorso marzo, è considerato una delle stelle nascenti del motorsport europeo e italiano. Ha debuttato nelle categorie karting nell’ormai lontano 2015 e grazie alle proprie capacità è riuscito a conquistare diversi successi personali. Tra queste  anche il Campionato Italiano 60 Mini per ben due volte consecutive.

All’attivo anche un secondo posto nel CIK FIA Martin World Championship, una vittoria nella WSK Super Master Series 2019, classe OKJ, e due posizioni secondarie nel campionato europeo FIA 2019 e nel WSK Champions Cup. Un percorso netto che potrebbe lanciarlo tra i professionisti entro tre-quattro anni.