I fratelli Nucita nel Campionato Italiano WRC con Hyundai

nucita

Nucita affronterà il Campionato Italiano WRC

Andrea Nucita affronterà il prossimo Campionato Italiano WRC a bordo di una Hyundai i20 R5 curata dal team Promo Racing. Il 30enne nato a Catania avrà la possibilità di ritornare a bordo di una vettura rally insieme al suo “fidato” copilota, il fratello Giuseppe Nucita.

Michelin fornirà il supporto per gli pneumatici, mentre tutti gli accessori utilizzati dall’equipaggio saranno OMP. Nucita, protagonista più volte del Rally Targa Florio e del campionato tricolore, ha conquistato due volte il titolo italiano, una volta il campionato Junior (2012) e il trofeo Produzione (2013). Ha all’attivo anche diverse apparizioni nel Mondiale rally e nell’Europeo.

hyundaiLe parole di Andrea

Il 2020 ha messo tutti nella condizione di provare le proprie capacità di riassetto di programmi e decisioni. Grazie al preciso lavoro verso l’automobilismo della Federazione e della Commissione Rally in particolare, che ha proferito ogni sforzo per una riconversione della stagione, abbiamo potuto rimodulare i programmi e puntare su una serie spettacolare, impegnativa e dove la concorrenza è di alto livello.

Il programma ha preso forma con il prezioso supporto dei nostri partner che sanno guardare avanti con noi, anche in un momento impegnativo come quello presente. Sarà importante acquisire subito il giusto ritmo. Prenderemo confidenza con la macchina, ma i primi Km di prova speciale saranno importanti per affinare il feeling.

Promo Racing Team è una realtà esperta e decisamente professionale, fattore decisivo per poter cogliere rapidamente l’alto potenziale della Hyundai i20. Ho varie esperienze di successo con le gomme Michelin e questo sarà certamente un ulteriore punto di forza. Naturalmente l’intesa con Giuseppe non ha bisogno di essere sottolineata e questo ci darà maggiore serenità nel cercare le prestazioni“.

Le valutazioni del copilota, Giuseppe Nucita

Tornare a condividere l’abitacolo con Andrea è sicuramente emozionante e motivante. Poterlo fare in una serie tricolore tanto blasonata è una iniezione di energia. Finora non avevo mai pianificato un programma tricolore per via degli impegni di lavoro, ma quest’anno abbiamo trovato le giuste combinazioni, per cui desideriamo far tesoro delle 4 gare in programma. Sono affascinato, motivato ed entusiasta di poter concretizzare in un Campionato Italiano, l’esperienza accumulata negli anni”.