Targa Florio: i risultati dei siciliani nella prova del CIR

Marco Pollara-Daniele Mangiarotti, Skoda Fabia R5 EVO #10, CST Sport

Targa Florio: Pollara e Mangiarotti quarti, Riolo in top 5

Marco Pollara e Daniele Mangiarotti hanno chiuso in quarta posizione la 104° edizione del Rally Targa Florio ,grande classica madonita quest’anno valida come terza prova del Campionato Italiano Rally (CIR), 2° del Coppa di Zona (8°) e del Trofeo Sicilia Rally, anche per le Storiche. A bordo della Skoda Fabia R5 della CST Sport, il pilota di Prizzi ha chiuso la giornata di oggi ad un passo dal podio, risultando veloce ed efficace in ogni condizione di gara (la “Targa” di quest’anno è stata condizionata dalla pioggia).

Un risultato importante che conferma il gran feeling del siciliano, attualmente impegnato nel JWRC con una Fiesta, con le strade madonite. Scendendo in ordine di posizione, Salvatore Riolo e Maurizio Marin (Skoda Fabia R5) si sono piazzati alle spalle del duo Pollara-Mangiarotti, con un distacco dalla vetta di poco superiore ai 40 secondi, e la soddisfazione di avere vinto l’ultima “speciale” disputata (la sesta)

Targa” positiva anche per Alessio Profeta e Sergio Raccuia. Il portacolori dell’ACI Team Italia ha concluso la 104° edizione del rally siciliano in settima posizione, terzo tra i siciliani in gara. Un riscontro positivo e incoraggiante che cancella, almeno parzialmente, il passo falso commesso al “Ciocco“, secondo round del CIR 2020.

Alessandro Casella-Rosario Siragusano, Peugeot 208 R2B #27, CST Sport

Targa Florio: Casella chiude terzo tra le R2B

Alessandro Casella e Rosario Siragusano hanno chiuso al terzo posto la classifica riservata alle R2B, raccogliendo punti importanti per il Peugeot Competition.

Il pilota messinese è stato in lotta per la leadership della classifica con Daniele Campanaro e Irene Porcu per gran parte della corsa, salvo poi arrendersi a due speciali dalla fine, quando il Direttore di Gara ha scelto di cancellare le ultime due PS a causa di un forte temporale sulle zone (le speciali sono state inondate da fango sporcizia provenienti dalle montagne).

Gli altri concorrenti alla Targa maggiore

“Pino Pic” Piciucca, navigato da Giovanni Barbaro, ha chiuso la propria Targa Florio in 15° posizione, alle spalle di Daniele Campanaro e con un ritardo di 3’47 dalla vetta della classifica.

Più indietro gli equipaggi formati da “Red Devil” e Giuseppe Spirio (29°), Gianluca Calì e Antonino Catalfamo (31°) e Walter Rudolf Ansorge e Ivan Sinatra (35°). Chiudono la lista dei partecipanti siciliani i ritirati Giorgio Fichera-Alessandro MazzocchiFilippo Vara e Kevin Schepisi.

Andrea Crugnola-Pietro Ometto Pietro Elia, Citroen C3 R5 #2, FPF Sport

Crugola e Ometto trionfano al 104° Rally Targa Florio

Al termine degli “appena” 64 chilometri di prove speciali disputati tra Campofelice di Roccella, Cerda e Polizzi (gli ultimi due passaggi sulle speciali “Targa” e “Polizzi-Scillato” sono stati cancellati a causa di un temporale sulla zona), il duo formato da Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto ha conquistato il primo gradino del podio alla 104° Targa Florio, imponendosi sugli equipaggi formati da Stefano Albertini-Danilo Fappaini (Skoda Fabio R5) e Giandomenico Basso-Lorenzo Granai (Volkswagen Polo GTI).

Il pilota varesino, con la Citroen C3 R5 ufficiale, ha fatto sue cinque speciali su sette ed ha rifilato al secondo (Albertini-Fappaini) 13.1 secondi. La gara valida per il CIR è stata portata a termine da 35 dei 46 equipaggi partiti stamane.

Rally Targa Florio, la classifica generale del CIR