Tuscan Rewind: Cairoli sesto, Profeta-Raccuia ritirati

Antonio Cairoli-Anna Tomasi, Hyundai i20 R5 #14, BRC Racing Team

Tuscan: i risultati dei siciliani

Tony Cairoli e Anna Tomasi hanno chiuso al sesto posto l’11° Tuscan Rewind, ultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2020. Il centauro messinese, al volante di una Hyundai i20 R5 preparata dal BRC Team, è riuscito a chiudere le nove speciali di oggi senza alcuna sbavatura, agguantando un risultato di assoluto rispetto.

Veloce e costante per tutta la giornata, il duo formato da Cairoli e Tomasi ha accusato un ritardo dalla vetta di poco superiore al minuto e 20, aspetto che gli ha permesso di sfiorare un piazzamento in top 5. Il pattese può ritenersi soddisfatto del ritmo espresso, soprattutto se si considera il fatto che non saliva a bordo di una vettura da rally da circa un anno (l’ultima apparizione risale al Monza Rally Show della passata stagione).

Alessio Profeta-Sergio Raccuia, Skoda Fabia R5 #9, Island Motorsport

Profeta – Raccuia, il Tuscan si chiude con un ritiro

Nulla di fatto invece per l’equipaggio tutto palermitano formato da Alessio Profeta e Sergio Raccuia, il quale ha dovuto alzare bandiera bianca già nel corso della prima speciale in programma oggi, la “Castiglion del Bosco 1”. Per il duo si è trattato di un risultato non in linea all’aspettative, ma che di fatto non rovina una stagione ricca di soddisfazioni, con diversi riconoscimenti in campo regionale e nazionale.

Andrea Crugnola-Pietro Elia Ometto; Citroen C3 R5 #2; FpF Sport

Crugnola-Ometto vincono il CIR, Bulacia-Ohannesian il Tuscan

Grazie al secondo posto assoluto, Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto si sono aggiudicati il Campionato Italiano Rally. Il duo del team FPF Sport Spa, al volante di una Citroen C3 R5, si è imposto sull’equipaggio composto da Giandomenico Basso e Lorenzo Granai.

La vittoria del Tuscan è invece andata al duo “estero” formato da Marco Bulacia Wilkinson e Gustano Der Ohanessian, i quali si sono piazzati davanti agli equipaggi formati da Crugnola-Ometto e Campedelli-Farnocchia.

CIR 2020, la classifica dell’11° Tuscan Rewind