Peugeot Compétition, in programma il Rally del Taro

Peugeot Compétition in azione

Peugeot Compétition, il programma del week-end

Sarà già una rivincita infuocata quella che attende al Rally del Taro – secondo dei cinque appuntamenti della serie IRC Pirelli – i protagonisti del Peugeot Competition 208 Rally Cup Pro. Il Rally di Piancavallo che ha aperto la stagione aveva confermato sia il successo che la grande competitività fra i piloti schierati e per qualcuno il tradizionale appuntamento nel parmense ha già il sapore della rivincita da non sbagliare.

Peugeot CompétitionPeugeot Compétition, 27 le 208 al via

Nella frequentatissima classe R2B, sono addirittura 27 le 208 a motore aspirato al via. L’uomo da inseguire sarà il modenese Claudio Gubertini, il trionfatore in Friuli. Mentre al riscatto è chiamato innanzitutto il campione 2020, Alessandro Zorra, costretto ad accontentarsi di un ottavo posto nella gara di apertura. Molto attese anche le prove di Fabio Farina, il giovane trentino in lizza anche nel 208 Rally Cup Pro legato al Tricolore rally, il giovanissimo Gabriel Di Pietro, Mirko Carrara e Luca Fredducci, autori di prestazioni molto interessanti al debutto.

Nel raggruppamento che coinvolge le nuove Peugeot 208 Rally 4 spinte da un motore 1.2 litri turbo, la punta dello schieramento del Leone sarà Fabrizio Giovanella, reduce da un Piancavallo eccellente, ma anche Alessio Bellan e Andrea Garzoni guardano con grandi speranze alla impegnativa gara che avrà come centro Borgotaro.

Sette speciali da 97,25 chilometri

Il Rally del Taro, che prevede 7 prove speciali per complessivi 97,25 km di tratti cronometrati, partirà domenica alle 7.30 e si concluderà a Bedonia con arrivo dalle ore 18.00.