Trofeo Luigi Fagioli: Cubeda sul podio alle spalle di Faggioli e Merli

trofeo luigi fagioli
Domenico Cubeda ( Cubeda Corse, Osella FA30 Zytek #2)

Trofeo Luigi Fagioli: i risultati dei siciliani

“Motivato” dalla vittoria conquistata alla Alghero-Scala Piccada, Domenico Cubeda si è piazzato sul terzo gradino del podio al Trofeo Luigi Fagioli, settima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna 2021.

Il catanese, su Osella FA30 Zytech, ha confermato le buone indicazioni raccolte nelle prove ufficiali di ieri pomeriggio, staccando un crono di 3’19″75, circa 12″ alle spalle del vincitore della corsa, il fiorentino Simone Faggioli (Norma Zytech Bardahl M20 FC). Tra i due si è piazzato il trentino Christian Merli (Osella FA30 Zytech 3000).

Luigi Fazzino

Da notare che i piloti hanno registrato i migliori passaggi sui 4150 chilometri che separano Gubbio da Madonna delle Cime nel corso della prima manche della mattina. Questo grazie ad una temperatura atmosferica più bassa (il caldo del primo pomeriggio ha reso l’asfalto più scivoloso e con meno grip, soprattutto nei tratti più guidati). Cubeda, grazie al piazzamento ottenuto oggi, si conferma nelle posizioni di vertice del “Tricolore” e può guardare con ottimismo agli appuntamenti in programma nelle prossime settimane.

Scorrendo la classifica dei primi dieci troviamo in quinta posizione il siracusano di Melilli, Luigi Fazzino, protagonista a bordo della propria Osella PA2000 di un crono complessivo tra prima e seconda manche di 3’22″38, pochi millesimi più lento dell’altro pilota in gara con una simile Osella, il lucano Achille Lombardi (3’22″06).

Franco Caruso ( Nova Proto NP01-2)

Alle sue spalle, su Nova Proto di classe 3000, il ragusano Franco Caruso con un tempo di 3’23″73. Chiude la classifica dei primi dieci assoluti Samuele Cassibba con un crono di 3’31″68 (Osella PA21 JRB 1000). Poco fuori dalla top 10 il giovane vittoriese Agostino Bonforte, 12° su Osella PA21 (3’34″45) al rientro dopo due gare di “pausa”. 15° Cassiba Senior, Gianni (Osella PA 30 3000), con un crono complessivo di 3’43″88.

Trofeo Luigi Fagioli: i siciliani nei Gruppi e nelle Classi

Nella CN 1600 si piazza davanti a tutti Martina Raiti (Osella PA21J), la quale si è resa protagonista di una gara senza sbavature. Alla fine, la trapanese è riuscita a conquistare il gradino più alto del podio con un tempo di 4’11″09, di un soffio davanti a Giovanni Regis. Nelle GT invece domenica al di sotto delle aspettative per il bergamasco di Favara, Rosario Parrino, solo sesto e ben lontano dalle performance mostrate nelle prove del sabato.

In E1 Italia, gruppo 1400, comanda la classifica Alfio Crispi su Peugeot 106 S16 col tempo conplessivo di 4’17”28, mentre l’altro siciliano di Trapani, Antonino Oddo, si è piazzato in quarta posizione. Infine, nelle Bicilindriche, successo per Andrea Currenti su Fiat 500. Il catanese ha confermato uno stato di forma “invidiabile” e si è lasciato alle spalle tutti i rivali per il “Tricolore”, portando a casa un successo quanto mai importanti in ottica titolo.

Si torna a gareggiare tra “soli” sette giorni

La prossima tappa per il Campionato Italiano Velocità Montagna è prevista a Campotenese, in provincia di Cosenza, per la 10° Salita di Morano.

Trofeo Luigi Fagioli, i risultati