Minì chiude l’esperienza in Regional Asia con un 4° posto in Gara 3 a Dubai

minì
Minì impegnato a Dubai
home-ad

Minì, i risultati di Gara 2 e 3 a Dubai

Si è chiuso con un quarto posto il fine settimana di Gabriele Minì al Dubai Autodrome, teatro del secondo appuntamento della Formula Regional Asia 2022. Archiviato il ritiro di ieri mattina causa foratura, il marinese della HitechGP non è riuscito ad andare oltre la quarta piazza in Gara 3 di questa mattina, nonostante una bella lotta con il compagno di squadra Isack Hadjar e il pilota della Red Bull Junior Academy, Jack Crawford.

Il siciliano, terzo sulla griglia di partenza dopo la brillante qualifica di venerdì mattina, è apparso più in difficoltà col bilanciamento rispetto al round inaugurale di Yas Marina, ma nonostante questo ha ottimizzato le performance della propria Tatuus spinta dal motore Alpine, raccogliendo il massimo possibile in termini di punti e fiducia.

Da notare che nonostante una buona difesa, Hadjar è riuscito a terminare davanti al pilota di Marineo, raccogliendo il secondo podio in tre gare a Dubai. Minì, invece, è stato bravo a tenere alle spalle Dino Beganovic, giunto sul pilota della Hitech proprio nelle tornate finali della gara, e appunto Crawford.

minì
Minì in azione al Dubai Autodrome

Minì rimonta ma non va oltre il 13° posto in Gara 2

Per quanto riguarda Gara 2, invece, a causa del ritiro di Gara 1, il marinese è dovuto partire dalla penultima posizione, aspetto che ovviamente ha compromesso in maniera irreparabile la sua corsa. Questo, unito a due safety car abbastanza “lunghe”, non ha permesso al siciliano di andare oltre la 13° piazza finale, a circa sei secondi dalla vetta della classifica occupata dal pilota della Mumbai Falcons, Arthur Leclerc, leader della classifica generale del campionato dopo tre prove di Abu Dhabi e le tre prove di Dubai.

Concluso il round al Dubai Autodrome, Gabriele Minì farà “rotta” per l’Europa, con l’obiettivo di preparare al meglio la seconda stagione in Formula Regional Europa con i colori della ARTGP. L’esordio stagionale, proprio in tal senso, è fissato per sabato 23 e domenica 24 aprile all’Autodromo di Monza. HitechGP, per i restanti tre round della Formula Regional Asia (due sempre a Dubai e l’ultimo a Yas Marina), schiererà il giovane transalpino Owen Tangavelou, terzo nella F4 francese dello scorso anno.

Formula Regional Asia, i risultati di Gara 2 a Dubai

1 – Arthur Leclerc – Mumbai Falcons – 17 giri in 31’19”093
2 – Dino Beganovic – Mumbai Falcons – 0”560
3 – Isack Hadjar – Hitech – 1”222
4 – Hadrien David – 3Y by R-Ace GP – 1”667
5 – Lorenzo Fluxa – 3Y by R-Ace GP – 2”087
6 – Pierre-Louis Chovet – BlackArts – 2”654
7 – Pepe Marti – Pinnacle – 3”364
8 – Leonardo Fornaroli – Hitech – 3”984
9 – Jak Crawford – Abu Dhabi Racing by Prema – 4”438
10 – Paul Aron – Abu Dhabi Racing by Prema – 4”850
11 – Nicola Marinangeli – Evans GP – 5”455
12 – Frederick Lubin – Evan GP – 6”106
13 – Gabriele Mini – Hitech – 6”912
14 – Levente Revesz – Evans GP Academy – 7”422
15 – David Morales – Evans GP Academy – 7”796
16 – Joshua Dufek – Hitech – 8”599
17 – Hamda Al Qubaisi – Abu Dhabi Racing by Prema – 9”486
18 – Ayato Iwasaki – Pinnacle – 9”846
19 – Amna Al Qubaisi – Abu Dhabi Racing by Prema – 10”423
20 – Khaled Al Qubaisi – Abu Dhabi Racing by Prema – 11”802
21 – Salih Yoluc – Pinnacle – 12”103
22 – Thomas Luedi – BlackArts – 14”547

Minì chiude con un 4° posto in Gara 3

1 – Hadrien David – 3Y by R-Ace GP – 19 giri in 31’23″730
2 – Pepe Marti – Pinnacle – 0″359
3 – Isack Hadjar – Hitech – 3″801
4 – Gabriele Mini – Hitech – 7″738
5 – Dino Beganovic – Mumbai Falcons – 8″103
6 – Jak Crawford – Abu Dhabi Racing by Prema – 8″546
7 – Arthur Leclerc – Mumbai Falcons – 9″151
8 – Gabriel Bortoleto – 3Y by R-Ace GP – 11″977
9 – Paul Aron – Abu Dhabi Racing by Prema – 14″046
10 – Lorenzo Fluxa – 3Y by R-Ace GP – 16″563
11 – Joshua Dufek – Hitech – 21″387
12 – Leonardo Fornaroli – Hitech – 21″711
13 – Pierre-Louis Chovet – BlackArts – 22″074
14 – Sebastian Montoya – Mumbai Falcons – 23″249
15 – Levente Revesz – Evans GP Academy – 23″790
16 – Frederick Lubin – Evan GP – 24″435
17 – Nicola Marinangeli – Evans GP – 26″140
18 – Hamda Al Qubaisi – Abu Dhabi Racing by Prema – 26″823
19 – Amna Al Qubaisi – Abu Dhabi Racing by Prema – 30″206
20 – Ayato Iwasaki – Pinnacle – 32″454
21 – Khaled Al Qubaisi – Abu Dhabi Racing by Prema – 35″761
22 – Salih Yoluc – Pinnacle – 41″317
23 – Thomas Luedi – BlackArts – 1 giro