Minì ottiene la seconda fila nelle qualifiche di Gara 1 a Budapest

minì
Minì in azione a Budapest

Minì scatterà dalla terza posizione

Terza posizione per Gabriele Minì nella sessione di qualifica valida per Gara 1 della Formula Regional by Alpine a Budapest, teatro del sesto appuntamento della stagione 2022. A conferma dell’ottimo passo espresso nelle libere di ieri, il marinese della ARTGP è riuscito a battagliare stabilmente per le posizioni di vertice della classifica, sfruttando al meglio l’ottimo potenziale della propria Tatuus sul circuito dell’Hungaroring.

Minì col 3° tempo, Beganovic in difficoltà

Inserito nel Gruppo A, il siciliano ha fermato il cronometro 1’38″805, circa due decimi alle spalle del più veloce, nonché pole man di giornata, Kas Haverkort (1’38”655). Tra i due si è posizionato, anche se con un crono più alto di un decimo, il più veloce all’interno del Gruppo B, Paul Aron (1’38”905 ). Considerando le caratteristiche “anguste” del tracciato magiaro, il siciliano sarà chiamato ad una gara d’attacco fin dalle prime tornate, con la partenza che giocherà un ruolo chiave nella stesura della classifica finale.

Per quanto riguarda l’altro contendente per il titolo, ovvero Dino Beganovic, va segnalata una qualifica ben al di sotto delle aspettative, visto che lo svedese non è riuscito a far meglio dell’11° piazza, lontano dalle posizioni di vertice della classifica.

Un’opportunità che Minì ed Aron cercheranno di fruttare al meglio per accorciare sul vertice della graduatoria. Appuntamento alle 14.00 sui canali social della Formula Regional by Alpine per la diretta di Gara 1 sul tracciato dell’Hungaroring, a Budapest.

Formula Regional, la griglia di partenza di Gara 1

1 – Kas Haverkort – VAR – 1’38”655 – Gruppo A
2 – Paul Aron – Prema – 1’38”905 – Gruppo B
3 – Gabriele Minì – ART – 1’38”805 – GA
4 – Hadrien David – R-Ace – 1’39”936 – GB
5 – Joshua Dufek – VAR – 1’39”052 – GA
6 – Gabriel Bortoleto – R-Ace – 1’39”019 – GB
7 – Leonardo Fornaroli – Trident – 1’39”109 – GA
8 – Roman Bilinski – Trident – 1’39”098 – GB
9 – Tim Tramnitz – Trident – 1’39”172 – GA
10 – Esteban Masson – FA Racing – 1’39”118 – GB
11 – Dino Beganovic – Prema – 1’39”257 – GA
12 – Sebastian Montoya – Prema – 1’39”162 – GB
13 – Laurens Van Hoepen – ART – 1’39”276 – GA
14 – Joshua Durksen – Arden – 1’39”222 – GB
15 – Mari Boya – ART – 1’39”314 – GA
16 – Lorenzo Fluxa – R-Ace – 1’39”253 – GB
17 – Sami Meguetounif – MP Motorsport – 1’39”341 – GA
18 – Pietro Delli Guanti – RPM – 1’39”348 – GB
19 – Owen Tangavelou – RPM – 1’39”370 – GA
20 – Victor Bernier – FA Racing – 1’39”452 – GB
21 – Noel Leon – Arden – 1’39”551 – GA
22 – Santiago Ramos – KIC – 1’39”535 – GB
23 – Eduardo Barrichello – Arden – 1’39”638 – GA
24 – Pietro Armanni – Monolite – 1’39”586 – GB
25 – Matias Zagazeta – G4 Racing – 1’39”715 – GA
26 – Maceo Capietto – Monolite – 1’39”592 – GB
27 – Nicolas Baptiste – FA Racing – 1’39”729 – GA
28 – Axel Gnos – G4 Racing – 1’39”959 – GB
29 – Francesco Braschi – MP Motorsport – 1’39”876 – GA
30 – Levente Revesz – VAR – 1’39”967 – GB
31 – Andrea Rosso – RPM – 1’39”946 – GA
32 – Hamda Al Qubaisi – Prema – 1’40”301 – GB
33 – Piotr Wisnicki – KIC – 1’40”106 – GA