Salite: Fazzino trionfa alla Giarre-Montesalice-Milo

Luigi Fazzino

Salite: i risultati nella cronoscalata valida per il TIVM e per il Siciliano

Vittoria e secondo “sigillo” stagionale per Luigi Fazzino alla 23° Giarre-Montesalice-Milo, appuntamento valido per il Trofeo Italiano Velocità Sud e per il Campionato Siciliano.

Dopo i buoni riscontri cronometrici “staccati” nelle prove ufficiali di ieri pomeriggio, il siracusano di Melilli, in gara nel catanese a bordo dell’ormai fida Osella PA2000, ha ottenuto un crono in combinata tra la prima e la seconda salita lungo i 6,4 chilometri del percorso che collega Giarre con Milo di 6’46″76, circa 14″ più rapido del pilota più veloce nella giornata di ieri, il catanese Luca Caruso (Norma M20 FC/2000). Per Fazzino si tratta del secondo successo stagionale dopo quello conquistato alla Coppa Val d’Anapo Sortino, il terzo complessivo nella propria fin qui “breve” carriera nelle cronoscalata.

Luca Caruso

Sul terzo gradino del podio il co-organizzatore della corsa, nonché Presidente della Giarre Corse, Orazio Maccarone, in gara nel catanese su Gloria CP7/1600, seguito dal pilota di casa Michele Puglisi, stavolta impegnato al volante della propria Radical SR4/1600 in una gara di salita piuttosto che tra i “birilli” del Tricolore, dove tra l’altro si sta giocando il campionato, e da Salvatore Reina (Elia Avrio/1400).

Sesta piazza per il nisseno Orazio Carfì (Renault Tatuus/200), il quale ha preceduto il brillante Rocco Aiuto, bravo a portare la propria Osella PA20S/3000 di gruppo CN all’ottavo posto. Completano la graduatoria dei primi dieci Salvatore Caruso (Elia Avrio/1400) e Angelo Zammataro (NP03/1150). Non hanno preso parte alla seconda salita di giornata il catanese Domenico Cubeda e i comisani Samuele Cassibba, oltre a papà Gianni, e Franco Caruso, tutti alle prese con piccole “noie” alle rispettive monoposto.

Giarre-Montesalice-Milo: i risultati nei gruppi

Nei gruppi hanno svettato – in ordine di posizione assoluta – oltre ai già citati Fazzino (E2SC), Maccarone (E2SS) e Alessi (CN)– anche Rosario Alessi (E1), Lucio Naselli (E2SH), Roberto Megale (RSP), Carmelo Maio (Prod.E), Gaspare Rizzo (Prod.S), Antonio Secondo (N), Gabriele Mauro (GT), Daniele Leonardi (RS) e Sebastiano Damusco (A).

Barbaccia si conferma tra le Autostoriche

Per quanto riguarda la classifica delle Autostoriche, invece, il più veloce nella graduatoria “assoluta” è stato il palermitano Ciro Barbaccia, bravo a staccare il miglio tempo al volante della propria Osella Paganucci/2000 di Quarto Raggruppamento.

Seconda piazza per il concittadino Antonio Piazza (Lucchini Sp90/Quarto/3000), seguiti dal più veloce nel Terzo, il messinese Salvatore Caristi (Fiat 128/1300), e dal campano trapiantato a Palermo, Francesco Avietabile (Bmw 320/2000/Terzo). Chiude la top cinque Aeron (Renault 5 GT/Quarto/2000). Nel Secondo a trionfare è stato Casimiro Piazza(Bmw 2002 Tii/2000), mentre nel Primo Giuseppe Riccobono (Bmw 2002 Tii/2000).

Giarre-Montesalice-Milo: i risultati