Salite: sfida Cassibba-Caruso nelle prove della Catania-Etna

salite-
Samuele Cassibba

Salite: i tempi nel sabato della Catania-Etna

Miglior tempo per Samuele Cassibba nelle prove ufficiali della 47° Catania-Etna, quarta prova del Campionato Siciliano Velocità Salita moderne e autostoriche.

Sul percorso che da Belpasso sale fino alla vetta del versante sud dell’Etna, il comisano, a bordo della “nuova” Np-01/2000, vettura cui sta affrontando già da diverse settimane alcune gare test, è riuscito nella seconda manche a staccare il miglior tempo di giornata, fermando il cronometro sull’2’42″45, circa 40 millesimi più rapido dell’altro grande favorito della vigilia, il catanese Luca Caruso, già vincitore quest’anno alla “Linguaglossa” a bordo dell’ormai rodata Norma M20FC/2000. Un distacco davvero “contenuto” che tiene aperti diversi scenari per la gara in programma domani a partire dalle ore 9.00.

Terza posizione per il veterano della specialità, “Gianni” Cassibba, in gara sulle rampe dell’Etna a bordo della propria Osella PA30/3000, seguito dall’originario di Biancavilla, Salvatore Tranchida, e dal nisseno Orazio Carfì, entrambi su Tatuus motorizzata Renault/2000 e lontani circa 20″ dalle posizioni di vertice della classifica.

Il presidente-pilota della Giarre Corse, Orazio Maccarone (Gloria CP7/1600), ha chiuso le prove odierne con il sesto tempo davanti ai catanesi Salvatore Caruso (Elia Avrio/1400) e Pietro Ragusa (Renault 5 GT/1600t), più veloce tra le vetture E1 Italia, mentre a completare la top ten si sono classificati i più rapidi nei gruppi E2Silhouette e Racing Start Plus, il centuripino Lucio Naselli (Fiat Cinquecento/1150) e il catanese Angelo Guzzetta (Citroen Saxo/1600).

47° Catania-Etna: i tempi nei gruppi nelle

Nei gruppi hanno svettato – in ordine di posizione assoluta – oltre ai già citati Cassibba (E2SC), Tranchida (E2SS), Ragusa (E1), Naselli (E2SH) e Guzzetta (RS Plus) – anche Giuseppe Leanza (CN), Carmelo Maio (Prod.E), Mario Russo (Prod.S), Riccardo Viaggio (BIC) e Eugenio Orlando (RS) 

Salite: i riscontri in prova nelle Autostoriche

Per quanto riguarda la classifica delle Autostoriche, invece, il più veloce nelle prove ufficiali del sabato è stato il palermitano Ciro Barbaccia, bravo a staccare il miglio tempo al volante della propria Osella Paganucci/2000 di Quarto Raggruppamento.

Seconda piazza per il campano trapiantato a Palermo, Francesco Avietabile (Bmw 320/2000), più veloce nel “Terzo”, seguito da Giuseppe Di Gregorio (Renault 5 GT/2000/Quarto) e dall’altro palermitano Quintino Gianfilippo (Porsche 911 SC/2500/Terzo). Chiude la top cinque Edoardo Piazza (BMW 2002 Ti/2000), tra l’altro il più rapido nel “Secondo”, mentre nel primo ha svettato Giuseppe Riccobono (Bmw 2002 Tii/2000).

Catania-Etna, i risultati nelle prove del sabato