Oltrestretto: Patrinicola e Lombardo campioni nella GT3 AM “Sprint” e nel CIRAS

Marco Butti-Simone Patrinicola, Audi R8 evo II GT3 AM Audi Sport Italia #1

Oltrestretto: siciliani in evidenza nell’ultimo fine settimana di gara

Risultati di spessore per i siciliani impegnati “oltrestretto” nell’ultimo fine settimana del 3-4 settembre. Dopo una prima parte di stagione vissuta da assoluto protagonisti, Simone Patrinicola, insieme a Marco Butti, ha conquistato matematicamente ad “Imola” il titolo Tricolore nella classe GT3 Am del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint, concretizzando al meglio l’ottimo lavoro svolto insieme al team ufficiale Audi Sport.

Per quanto riguarda i rally, invece, matematica certezza del titolo per il cefaludese Angelo Lombardo, capace di salire sul gradino più alto del podio anche nell’ultimo 26° Rally Alpi Orientali Historic, prova valida per il Campionato Italiano Autostoriche di specialità.

Infine, nella Smart EQ Cup, di scena lo scorso fine settimana sempre all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, il brolese Francesco Lombardo ha fatto sua la prima vittoria di “tappa”, bissando il trionfo portato a casa dal fratello Angelo un paio di settimane fa a Varano. Piazzamenti per i siciliani al mondiale Karting di Le Mans.

Francesco Lombardo

Patrinicola vince il titolo GT3 Am nel GT Sprint

Gioco, partita e incontro per Simone Patrinicola e Marco Butti nella classe GT3 del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint. Grazie al doppio successo di classe conquistato nell’ultimo fine settimana di gara all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, l’equipaggio del team Audi Sport Italia ha conquistato matematicamente il “Tricolore“, concretizzando al meglio l’ottimo lavoro con la squadra nel corso di questa stagione d’esordio.

Nonostante un avvio difficile, la coppia è riuscita sempre a estrarre il massimo dalla propria R8, raccogliendo quattro vittorie (una a Monza, una a Misano e due proprio ad Imola) e due secondi posti. Un percorso netto che ha permesso al duo di festeggiare il titolo con un round di anticipo sulla tabella di marcia. Per quanto riguarda l’appuntamento di Imola, Butti-Patrinicola sono riusciti a mostrare un gran ritmo fin dalle prime sessioni di libere, stazionando stabilmente nelle posizioni di vertice della classifica.

Successivamente questo lavoro si è trasformato in una doppia pole position di classe in qualifica (8° e 10° assoluti) e in una doppia vittoria in Gara mai messa in discussione dai rivali per il campionato. Adesso una breve pausa, utile anche per ricaricare le batterie, prima del gran finale del Mugello in programma sabato 22 e domenica 23 ottobre.

Angelo Lombardo-Roberto Consiglio

Lombardo ancora davanti a tutti nel CIRAS

Ampio dominio di Angelo Lombardo e Roberto Consiglio nell’ultimo 26° Rally Alpi Orientali Historic, prova valida per il Campionato Italiano Autostoriche di specialità. Autore di quattro successi in cinque gare, l’equipaggio siciliano è riuscito a confermarsi nelle zone di vertice della classifica anche in “Friuli” con il miglior crono in otto speciali su nove.

Un percorso netto a bordo dell’ormai fida Porsche 911 Carrera SC di Secondo Raggruppamento, privo di sbavature, che permette al duo di ottenere la matematica certezza del titolo con due gare di anticipo sul finale di stagione. Nel Terzo, invece, da evidenziare il successo di Natale Mannino, navigato da Giacomo Giannone, sempre su 911 Carrera SC. Per il palermitano si tratta di un altro importante traguardo in una stagione fin qui vissuta da assoluto protagonista, visto il primato conquistato al Costa Smeralda Storico, seconda prova del Campionato Italiano Rally Autostoriche.

Karting: siciliani piazzati nella sfida mondiale a Le Mans

Bilancio positivo per i kartisti siciliani impegnati a Le Mans per la prova unica del mondiale KZ2. Nella categoria Master ha ben figurato il messinese di Barcellona Pozzo di Gotto, Sebatiano De Matteo, autore del nono posto finale dopo le buone performance mostrate in qualifica e nelle heat eliminatorie.

Buon percorso anche per Michael Paparo. Dopo il miglior tempo fatto segnare nella qualifica, il siracusano di Melilli è riuscito a scattare dalla pole position in ogni manche eliminatoria, ottenendo il 20° posto nelle batterie. Successivamente, grazie ad una guida attenta e priva di sbavature, ha concluso la finale in 16° piazza. Epilogo diverso invece per Angelo Lombardo e Alex Maragliano, visto che quest’ultimi non sono riusciti a ottenere un buon piazzamento nelle qualifiche, fattore che ha complicato il loro percorso.

L’esperto messinese ha tentato in tutti i modi di risalire la china nelle Heat, riuscendo in taluni casi a recuperare 10/15 posizioni. Alla fine, però, due “break” gli hanno assegnato un numero cospicuo di punti negativi, compromettendo definitivamente il suo week-end di gara. L’agrigentino di Raffadali, invece, ha cercato di emergere nel corso delle Heat, ma una squalifica ha posto anticipatamente alla sua marcia verso la finale.