Monte Erice: Drepanum e Conticelli sul podio della 64° edizione

La Osella del portacolori della Drepanum, Stefano Di Fulvio

Monte Erice, i risultati della gara ericina valida per il CIVM

Al termine di una vera e propria maratona, Francesco Conticelli ha conquistato il terzo posto nella 64° edizione della Monte Erice, appuntamento valido non solo per il Campionato Italiano Velocità Montagna 2022, ma anche per TIVM Sud e il Siciliano. Il trapanese, al volante della sempre competitiva Nova Proto NP-01, ha fermato il cronometro complessivo tra Gara 1 e 2 in 5’59″71, quasi dieci secondi più lento del vincitore della corsa, Simone Faggioli, già campione italiano al volante della ben fida Norma M20FC/3000.

Tra Faggioli e Conticelli si è piazzato il portacolori della trapanese Drepanum, Stefano Di Fulvio, già competitivo nelle prove ufficiali di ieri pomeriggio e in grado di fermare il cronometro a bordo della propria Osella PA30/3000 sul 5’59″37, pochi decimi più rapido del trapanese giunto sul terzo gradino del podio.

Come accennato poco sopra, la corsa ericina di quest’anno si è rivelata una vera e propria maratona, visto che questa mattina, a causa di un incidente provocato dalla Mini Cooper #161 di Annamaria Fumo, un muretto è stato pesantemente danneggiato, fattore che ha costretto il Direttore di Gara a stoppare la gara per le dovute riparazioni. Queste sono avvenute utilizzando delle rotoballe e dei Jersey in plastica. Un contrattempo che ha posto fine a Gara 1 solamente a pomeriggio inoltrato (16.30 circa).

Il terzo classificato, Francesco Conticelli

I siciliani piazzati in top dieci

Quarta posizione per il siracusano di Melilli, Luigi Fazzino (Osella PA 2000 Turbo), bravo a giocarsi il podio fino agli ultimi metri di Gara 2 del pomeriggio, seguito dal potentino Achille Lombardi (Osella PA 2000) e dall’etneo Luca Caruso (Norma M20 FC/2000), il quale ha accusato un gap di circa sette secondi dal piloti giunto davanti a lui in classifica assoluta. La presenza di siciliani in top dieci è stata confermata dai comisani Samuele Cassibba (Nova Proto NP-01/2000) e Franco Caruso (Norma M20FC/3000), oltre dal trapanese Vincenzo Conticelli (Osella FA30 Evo/3000), giunti rispettivamente in settima, nona e decima posizione. Tra di loro, ottavo, il trentino Diego Degasperi (Osella FA30/3000).

Monte Erice: i primati all’interno dei gruppi

Nei gruppi hanno svettato – in ordine di posizione assoluta – oltre ai già citato Faggioli (E2SC), anche Diego Degasperi (E2SS), Salvatore Miccichè (CN), Lucio Perugini (GT), Alessandro GabrIelli (E2SH), Rosario Alessi (E1), Gabriella Pedroni (N), Ernesto Riolo (A), Angelo Marino (RS Cup), Vito Tagliente (RS Plus), Oronzo Montanaro (RS)

Gran finale a Caltanissetta con la Coppa Nissena

Archiviata la Monte Erice, il paddock del CIVM si è dato appuntamento tra sette giorni a Caltanissetta per il centenario della Coppa Nissena, round di chiusura del “Tricolore” di quest’anno.

Monte Erice, i risultati