Coppa Nissena: tutto pronto per l’edizione del “Centenario”

salita coppa nissena
Luca Caruso sarà impegnato alla 67° Coppa Nissena

Coppa Nissena, info e curiosità sulla gara

Cresce l’attesa per il via della 67° Coppa Nissena, ultimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna, oltre che penultimo del TIVM Sud e del Siciliano, che rientrerà all’interno delle celebrazioni per il Centenario della corsa (1922-2022).

Dopo la 67° Monte Erice dello scorso fine settimana, molti piloti del “Tricolore” si sono dati appuntamento a Caltanissetta per l’ultima sfida di questo campionato, la quale si svolgerà sui 5,45 km che separano il Bivio Capodarso al Villaggio Santa Barbara. Rispetto allo scorso anno, il percorso di gara è stato totalmente ri-asfaltato, fattore che dovrebbe garantire ai piloti il grip ideale per affrontare al meglio le manche tra sabato e domenica.

Coppa Nissena: il programma della due giorni

Le attività inerenti alla corsa scatteranno domani mattina con le classiche verifiche sportive e tecniche di rito per i 125 iscritti, le quali scatteranno alle ore 13.30 presso Piazza Garibaldi, a Caltanisetta. Queste andranno avanti fino a tardo pomeriggio.

Successivamente, alle ore 20.00, verrà resa nota la lista dei piloti che l’indomani, a partire dalle 8.00, affronteranno le manche di prova ufficiali sul percorso che si snoda nell’entroterra nisseno. Infine, domenica Gara 1 e 2 che stabiliranno, per somma dei tempi, i vincitori e i “vinti” di questa edizione del centenario.

Il programma completo 👈

Gli attesi protagonisti per il gran finale del CIVM

Favorito numero #1 alla vigilia il campione italiano in carica, confermatosi anche quest’anno e vincitore della Monte Erice andata in scena lo scorso fine settimana, Simone Faggioli, già otto volte vincitore nell’ennese (l’ultimo primato risale alla stagione 2019).

Da segnalare che la corsa nissena ha un “sapore” speciale per il campione fiorentino, visto che proprio in questo percorso, nel lontano 1997, ha affrontato la sua prima gara al volante di una Renault 5 GT Turbo. Alle sue spalle, però, un buon numero di piloti siciliani cercheranno di dare battaglia al vertice. Tra questi quelli stabilmente impegnati nel “Tricolore“, ovvero il siracusano Luigi Fazzino (Osella PA2000 Turbo/3000), il comisano Franco Caruso (Norma M20 FC/3000) e il trapanese Francesco Conticelli.

civm
Franco Caruso in azione

Quest’ultimo tornerà al volante della NP-01/3000 che ha “abilmente” portato sul podio alla Monte Erice dello scorso fine settimana. A seguire il comisano Samuele Cassibba, ancora in fase di test con la “nuova” Nova Proto Np-01/2000, il catanese Luca Caruso, in lotta con Fazzino per il vertice del Siciliano al volante della propria Norma M20FC/3000, la giovane marsalese Martina Raiti (Osella PA21J/1600), e il veterano della specialità, nonché papà di Samuele, “Gianni” Cassibba (Osella PA30/3000).

Per quanto riguarda i gruppi e le classi, sempre tra i “driver” impegnati nel CIVM, andranno a caccia del successo nella E1 Italia i catanesi Pietro Ragusa (Renault Super 5 GT Turbo/1600), Antonio Fichera e Rosario Alessi, gli ultimi due su Peugeot 106 Rally/1600. Tra le Racing Start Plus confermata la presenza dell’altro etneo Angelo Guzzetta (Citroen Saxo VTS/1600), mentre tra le RS Cup gareggerà per il vertice il messinese Antonino Torre (Renault Clio/1600). Infine, nella graduatoria riservata alle vetture turbo della RS Cup, punterà a dire la propria il favarese di Bergamo, Rosario Parrino (Cupra Leon Competition).