Giuseppe Guirreri col segno più a Le Mans nel Lamborghini Super Trofeo Europa in un week-end a metà

Da un lato c’è un feeling positivo dettato dalla consapevolezza di avere fatto un importante passo in avanti: due volte 11° nelle qualifiche, decimo nella Pro al termine della Q1, nonostante il traffico e dopo avere ottenuto provvisoriamente il terzo miglior tempo. Dall’altra, inevitabile, l’amarezza. Una Le Mans a due velocità quella di Giuseppe Guirreri.
 
Alla sua prima volta sui 13,626 chilometri del circuito de La Sarthe, il siciliano del team GG Motorsport ha proseguito il proprio trend positivo nell’ottica di un percorso di crescita nel Lamborghini Super Trofeo Europa.
 
Il terzo dei sei appuntamenti della serie continentale riservata alle vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese si è svolto a metà. Nella prima delle due gare di 45 minuti di giovedì, Guirreri si è avviato dalla sesta fila, dimostrando di potersi immediatamente inserire nella top-10 assoluta su un totale di 51 vetture in pista. Lo ha fatto anche ingaggiando nel corso del primo giro un acceso confronto con Jesse Salmenautio, che alla curva Indianapolis è arrivato molto lentamente. Viceversa Guirreri, che lo seguiva da vicino, è sopraggiunto a una velocità superiore e si è quasi ritrovato senza freni tamponando la vettura del finlandese.
 
Fine dei giochi e tutto rimandato alla seconda gara di sabato. Gara 2 che è stata tuttavia cancellata a causa delle numerose forature che si sono verificate sia nelle prove libere, che in qualifica e poi nella prima gara a causa delle sollecitazioni nei lunghi rettilinei di oltre 270 km/h. Una decisione necessaria per la sicurezza, ma che ha lasciato molta delusione.
 
Il prossimo impegno per il pilota margheritese nel Lamborghini Super Trofeo Europa sarà quello del Nürburgring, in Germania, l’ultimo fine settimana di luglio.

© Riproduzione Riservata
Partecipa al dibattito: commenta questo articolo

Condividi questo articolo