Tra i birilli nel messinese

sidebar-ad

Di scena, domani, la 21° edizione dello Slalom Rocca Novara di Sicilia. Gulotta tra i quasi 100 pretendenti alla vittoria

Appena concluse le operazioni preliminari con le Verifiche Sportive e Tecniche del 21° Slalom Rocca Novara di Sicilia. La corsa, organizzata dalla Top Competition, vanta un elenco iscritti che sfiora le 100 presenze. Tra i pretendenti più accreditati alla vittoria figura l’esperto busetano Giuseppe Gulotta con la fida Radical Pro Sport. Il trapanese dividerà il Gruppo Sport Prototipi con le Radical di Giuseppe Di Trapani e Giovanni Greco. Non mancherà l’appuntamento il catanese Rosario Miano su Avrio Elia. Assente Giuseppe Castiglione, impegnato nella 59a Salita dei Monti Iblei. Tra i Prototipi difenderanno i colori messinesi i fratelli Lombardo. Francesco sarà della partita su Fiat 126 mentre Angelo su Peugeot 106. Una Fiat 126 sarà condotta anche da Salvatore Giunta. Alfredo ed Angelica Giamboi, padre e figlia, proveranno a salire sul gradino più alto del podio del Gruppo Speciale su Fiat X1/9. Papà e figlio anche Salvatore ed Alessio Giovanni Truscello. L’esperto senior sarà in lizza a bordo di una Fiat X1/9 di Gruppo S. Alessio con una Peugeot 106 di
Gruppo A. Stessa divisione per Salvatore Gangemi al volante di una Peugeot 106. In casa torna al volante il noto preparatore Michele Ferrara con una Peugeot 106 E1 Italia. Nutrita la presenza in “rosa” con la giovane santateresina Jessica Miuccio (Renault Clio RS), la torrese Graziella Rappazzo (Peugeot 106) e, sulle strade di casa, Catia Di Dio (Fiat 127).

Domani  i motori si accenderanno alle 8.30 per affrontare il tracciato di 3,3 chilometri.

Le dichiarazioni dei concorrenti:

Giuseppe Gullotta:La macchina è praticamente nuova, abbiamo fatto solo dei test. Da Torregrotta ad oggi, c’è molta differenza in termini di sviluppo. Il percorso poi è molto bello e forse anche più scorrevole degli altri anni”.

Rosario Miano:Il percorso è quasi ottimale, io dovrò trovare la giusta concentrazione specie perché qui non corro da quasi quattro anni. La vettura è sempre in fase di sviluppo, testeremo specialmente rapporta tura provando delle soluzioni che auspichiamo diano i risultati che vogliamo. Dovrò vedermela con le potenti 1600, un motivo in più per cercare di dare il massimo”.

Giacomo Benenati: “Stiamo lavorando alla convergenza. Speriamo di fare bella figura davanti ad un pubblico come sempre caloroso”.

Alfredo Giamboi: “Credo sia uno dei migliori percorsi della Sicilia, gara come sempre ben allestita. Sulla vettura abbiamo buone aspettative perché alla vigilia è perfetta”.

Angelica Giamboi: “La vettura è un’incognita perché l’abbiamo appena ritirata ed io sono ferma da qualche mese, in ogni caso proveremo a divertirci”.

Domenico Gangemi: “È uno slalom molto impegnativo e per questa ragione meriterebbe tranquillamente di ospitare una prova di campionato italiano. La vettura preparata da Magrì è molto competitiva. Speriamo quindi di far bella figura”.

Pierluigi Bono: “Il percorso è leggermente diverso dagli scorsi anni, ci sono delle postazioni in più che di certo influiscono sul ritmo. La vettura, preparata dai ragazzi della Coppola Motori di Paternò è come sempre agile tra le birillate e quindi speriamo di non deludere i nostri sostenitori”.