Pollara-Princiotto “Tricolori”

sidebar-ad

La coppia “targata” Cst Sport si è laureata nell’Italiano in classe R2B nella stagione del proprio debutto. Con Marco Pollara abbiamo ripercorso un 2016 da protagonista, ecco le sue parole

Il palermitano (di Prizzi) Marco Pollara, classe 1996, lo scorso fine settimana si è laureato Campione Italiano Rally in classe R2B perdendo, per un soffio, il titolo “Junior”. Il portacolori della CST Sport ha centrato l’impresa con il fido Giuseppe Princiotto (nato a Librizzi, in provincia di Messina, nel 1987) alle note. A bordo di una Peugeot 208 del Team Munaretto i due hanno condotto una stagione da protagonisti nell’anno del debutto nella serie “Tricolore”. “Siamo partiti al Ciocco – ha commentato Pollara – soprattutto per valutare il nostro livello. Avevamo deciso di fare tutto il Campionato come primo anno di apprendistato”. Fin da subito i tempi fatti registrare nelle “Piesse” hanno confermato la competitività della coppia con la piazza d’onore in Gara 1. In Gara 2 la coppia è invece stata tradita dall’idroguida che li ha costretti al ritiro. Al “Sanremo” prima esperienza su bagnato “malgrado l’asfalto scivoloso – ha detto il palermitano – mi sono trovato immediatamente bene. Abbiamo fatto segnare il miglior tempo nella prima “speciale” e chiuso Gara 1 al secondo posto. In Gara 2 invece abbiamo vinto”. Nella quarta tappa del CIR i due hanno pagato la poca esperienza su terra con un contatto mentre a “San Marino” hanno recuperato lo svantaggio con la piazza d’onore. A “Roma” il bagaglio accumulato nei precedenti appuntamenti ha portato ai risultati attesi con un secondo posto nella prima frazione (ad appena quattro decimi dalla testa) ed il successo nella seconda. Lo scorso week end la serie si è conclusa al “Due Valli”. In questo caso la sfortuna ha messo lo zampino con una foratura in Gara 1. “ho perso più di 16 secondi – ha commentato Pollara – poi sono riuscito a recuperare però il regolamento attribuisce l’alloro di Gara 1 al vincitore della prova spettacolo. In Gara 2 abbiamo attaccato fin da subito accumulando immediatamente 25” di margine. Nelle ultime due Prove abbiamo amministrato il vantaggio”. Malgrado la delusione per aver perso il titolo CIR Junior, Pollara-Princiotto si sono consolati con l’alloro “Tricolore” in R2B “siamo molto contenti per i progressi che abbiamo fatto dall’inizio dell’anno e voglio ringraziare Michelin, la Scuderia ed il Team per il supporto. Per il prossimo anno stiamo valutando varie opzioni ma ancora nulla è deciso. Il Campionato è finito ieri e dobbiamo iniziare a pianificare il 2017”.