Targa Florio Rally: tutto pronto per la 106° edizione

Marco Runfola e Corinne Federighi in azione a "Cefalù"

Targa Florio:Runfola e Riolo fra gli outsiders

Targa Florio n. 106 inizia la settimana della corsa più antica del mondo. Valida quale terza prova del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e del tricolore Rally auto storiche, distribuirà punti pesanti anche per la Coppa Rally di Zona (8°), oltre che per i Campionati Siciliani moderne e storiche. Complessivamente gli equipaggi iscritti sono ben 202, di questi 80 nella mini-Targa (articolata su una sola delle due tappe in programma) valida per la “Coppa”, 62 fra le Storiche,  e 60  nella 106° edizione.

Riolo (con Floris) in azione al Rally d’Elba con la stessa VW Polo R5 con la quale disputerà la Targa Florio

Targa Florio n. 106: i candidati alla vittoria

Un poker di equipaggi si contende la vittoria assoluta. Fra questi i protagonisti delle prime due prove tricolori: il campione in carica e vincitore dell’apertura stagionale al “Ciocco” il varesino Andrea Crugnola (Citroen C3)  in coppia con Pietro Ometto ed il suo rivale savonese Fabio Andolfi (Skoda Fabia Evo) con Manuel Fenoli, che invece si è imposto a “Sanremo”.
Fra loro nella classifica del CIAR  il leader della classifica “Promozione”, Damiano De Tomaso (Skoda) con Giorgia Ascalone. Il lotto dei favoriti fra i piloti d’oltrestretto  è completato dal veneto  Giandomenico Basso (vincitore lo scorso anno) – navigato da Lorenzo Granai che disporrà della Hyundai i20. 
Non sono però esclusi dal ristretto gruppo  dei canditati alla vittoria i siciliani Marco Runfola e Totò Riolo. Il giovane cefaludese, al cui fianco siede la moglie Corinne Federighi, disporrà pure lui di una versione evoluta della Fabia (Pa Racing) già vittoriosamente testata al recente Rally  “Cefalù Città Turistica”, mente il cerdese che nel suo ricco palmares vanta anche tre successi proprio alla Targa Florio Rally (le prime due nel 2002 e 2005  con Maurizio Marin nuovamente sul sedile di destra e nel 2010 con Canova) dispone di una Volkswagen Polo che rispetto alle vetture rivali non può contare su recenti aggiornamenti tecnici. Entrambi daranno in ogni caso filo da torcere agli avversari stabilmente impegnati nel massimo campionato italiano della specialità  e fra questi c’è anche il palermitano Alessio Profeta (pure lui su Fabia Evo) che può ambire ad una posizione di prestigio e che alla Targa sarà navigato dal cefaludese Rosario Merendino.

Siciliani in sicura evidenza nella gara valida per la Coppa di Zona con Marco Pollara e Maurizio Messina nel ruolo di favoriti d’obbligo su Skoda Fabia R5 Evo, così come il romano Romano Fabio Angelucci navigato dal messinese Massimo Cambria per i colori della palermitana Island Motorsport (per la quale gareggia anche Runfola), ed i messinesi Carmelo Galipò-Tino Pintaudi.

Lotta tutta sicula fra le Storiche

Le prime due prove del tricolore hanno visto prevalere il cefaludese Angelo Lombardo con Roberto Consiglio (Vallate Aretine) ed il palermitano Natale Mannino (Costa Smeralda) con Giacomo Giannone, entrambi al volante di Porsche 911 del Team Guagliardo rispettivamente di Secondo e Terzo Raggruppamento. Altra sfida nella sfida sarà quella nel Quarto Raggruppamento fra la Bmw M3 di Pierluigi Fullone-Alessandro Failla e le altre Porsche 911 Carrera RS delle collaudate coppie Gordon-Salvatore Cicero e Marco Savioli-“Davis”.

Da giovedì si entrerà nel vivo con le operazioni di verifica e ricognizione ufficiali del percorso.  Venerdì – dopo lo shakedown su 3 km della SP “Cangemi” dalle 8.00 alle 10.00 – il “via” della prima tappa alle 14 dal Porto di Termini Imerese. Il percorso misura 207,33 km. dei quali 31,65 formati dalle tre prove speciali in programma: quella spettacolo denominata “Nino Vaccarella” ricavata su un breve tratto del piccolo circuito stradale della Targa di velocità che va dal “Cippo Masetti” al bivio di Caltavuturo ed il doppio passaggio sulla “Cefalù” articolata  su buona parte del percorso della cronoscalata “Cefalù-Gibilmanna” e che arriva fino ai tornanti di Gratteri. L’arrivo del primo equipaggio  al Belvedere di Termini Imerese è previsto alle 21.30

Sabato  partenza (sempre dal porte) della frazione conclusiva dalle 7.59  (93,82 km cronometrati per nove prove speciali), con arrivi scaglionati al Belvedere di Termini Imerese: i piloti del CRZ sono attesi dalle 17.01, quelli delle Storiche dalle 19.02, e quelli del CIAR dalle 17,52.

Elenco iscritti CIAR

Elenco Iscritti CIRAS

Elenco Iscritti CRZ