Slalom: Arresta comanda il podio tutto siciliano all’Agro Ericino

Salvatore Arresta, primo classificato all'Agro Ericino | Foto: Manuel Marino
Salvatore Arresta, primo classificato all'Agro Ericino | Foto: Manuel Marino
home-ad

Slalom: Arresta, Schillace e Ingardia davanti a tutti nel round “Tricolore”

“Tris” tutto siciliano nella 20° edizione dello Slalom dell’Agro Ericino, appuntamento valido per il Campionato Italiano di specialità organizzato da Kinisia.

Al termine delle tre manche andate in scena tra la mattinata e il primo pomeriggio, il mazarese Salvatore Arresta è riuscito a conquistare il gradino più alto del podio con il crono di 2’59″90 staccato nella seconda delle tre prove disputate, confermando l’ottimo stato di forma al volante della propria Gloria B5 Evo Suzuki/1150. Un risultato importante, arrivato in una gara di “nazionale”, che rilancia inoltre le possibilità del portacolori della Armanno Corse per quello che riguarda il “Siciliano”.

Emanuele Schillace, secondo all'Agro Ericino | Foto: Manuel Marino
Emanuele Schillace, secondo all’Agro Ericino | Foto: Manuel Marino

Podio tutto siciliano nella gara dell’Agro Ericino

Alle sue spalle, lontano appena 40 millesimi, si è piazzato Emanuele Schillace, autore del proprio miglior crono nella seconda salita di giornata (2’53″30), ma costretto al forfait nella terza e ultima decisiva manche per un problema alla sua Radical SR4/1600.

Un’inconveniente che di fatto non ha permesso al pilota messinese di sferrare l’ultimo attacco alla leadership di Arresta. Completa il “tris” di piloti siciliani sul podio l’attuale leader del Regionale, Girolamo Ingardia, autore del miglior tempo nella prima salita. Il mazarese della Trapani Corse, con l’ormai ben rodata Ghipard Suzuki 1150, ha fermato i cronometri sul 2’53″64, ad appena 64 millesimi dal crono segnato dal vincitore.

Girolamo Ingardia ha conquistato il terzo gradino del podio all'Agro Ericino | Foto: Manuel Marino
Girolamo Ingardia ha conquistato il terzo gradino del podio all’Agro Ericino | Foto: Manuel Marino

I piazzati all’interno dei primi dieci assoluti

A seguire si è piazzato il trapanese Giuseppe Castiglione (Ghipard Suzuki/1160), il mazarese Giuseppe Giametta (Gloria B4 Suzuki/1150), anch’esso ritirato nella terza e ultima manche di giornata, e il giarrese Michele Puglisi (Radical SR4/1600). Quest’ultimo è riuscito a piazzarsi davanti al duo di piloti “oltrestretto” composto da Fabio Emanuele (Osella PA9-90/2000) e Salvatore Venanzio (Radical SR4 Suzuki/1600), suoi principali rivali per il titolo “Tricolore”. Completano la graduatoria dei primi dieci il sorrentino Gianluca Miccio, con un’altra Radical SR4 Suzuki però di classe 1400, e il campano Luigi Vinaccia (Osella PA9-90 Honda/2000).

Slalom dell’Agro Ericino: i risultati nei Gruppi

In ordine di assoluta – oltre ai già citati Arresta (E2SS) e Schillace (E2SC) – si sono imposti Domenico Gangemi (E1 Italia), Alfonso Belladonna (SS), Emanuele Campo (P1), Salvatore Burgio (RS Plus) e Alessandro Prato (E2SH). A seguire Cristian Burgio (N), Giovanni Greco (BC), Francesco Pisciotta (A) e Marco Segreto (RS).

Slalom dell’Agro Ericino, i risultati