Salita: primato per Luca Caruso alla Catania-Etna

salita coppa nissena
Luca Caruso sarà impegnato alla 67° Coppa Nissena

Salita, Caruso torna a vincere dopo il primato alla “Linguaglossa”

Nuovo primato per Luca Caruso nel Siciliano Velocità Salita. Dopo la vittoria conquistata alla “Linguaglossa“, il catanese ha conquistato il gradino più alto del podio alla 47° Catania-Etna, confermando l’ottimo stato di forma mostrato in questa prima parte di stagione.

Al volante dell’ormai “fida” Norma M20 FC/2000, il pilota etneo è riuscito a ribadire il passo delle prove ufficiali del sabato, staccando un crono complessivo tra Gara 1 e Gara 2 di 5’18″34, circa 25″ secondi più rapido del veterano della specialità, “Gianni” Cassibba, iscritto alla competizione organizzata dalla Street Racers con l’ormai rodata Osella PA 30/3000.

Terzo posto per il nisseno Orazio Carfì, bravo a portare sul podio la propria Tatuus Renault di classe 2000 (vincitore E2SS), seguito dalle spalle del pilota di Biancavilla, Salvatore Tranchida, su una Tatuus similare a quella di Carfì, e al presidente-pilota della Giarre Corse, Orazio Maccarone (Gloria CP7/1600), oltre al catanese Pietro Ragusa, vincitore del gruppo E1 Italia al volante di una Renault 5 GT di classe 1600 Turbo.

Settima piazza per il primatista della E2 Silhouette, il centuripino Lucio Naselli, con alle spalle il catanese Manuel D’Antoni (Fiat Cinquecento/1150) e Salvatore Avellino (Bulla Sport Honda/1000). Completa la graduatoria dei primi dieci Alfio Tudisco (Renault Clio/2000). Fuori dalla lotta per la vittoria invece Samuele Cassibba, apparso veloce e competitivo nelle prove ufficiali di ieri. Nonostante il miglior crono segnato in Gara 2, il comisano ha accusato un problema tecnico che non gli ha permesso di completare la prima “salita” di oggi. Un contrattempo che l’ha escluso dalla battaglia con Caruso per la vittoria.

47° Catania-Etna: i risultati nei Gruppi

Nei gruppi hanno svettato, in ordine di posizione assoluta – oltre ai già citati Caruso (E2SC), Carfì (E2SC), Ragusa (E1) e Naselli (E2SH) – anche Angelo Guzzetta (RS Plus), Giuseppe Leanza (CN), Carmelo Maio (Prod.E), Mario Russo (Prod.S), Angelo Palazzo (BIC), Daniele Leonardi (RS).

Autostoriche: Barbaccia si conferma al comando

Per quanto riguarda la classifica delle Autostoriche, invece, il gradino più alto del podio è andato al palermitano Ciro Barbaccia, bravo a staccare il miglior tempo (6’12″07) al volante della propria Osella Paganucci/2000 di Quarto Raggruppamento.

Seconda piazza per il campano trapiantato a Palermo, Francesco Avitabile (Bmw 320/2000), primatista nel “Terzo”, seguito nell’assoluta e nel Raggruppamento da Giombattista Motta (Fiat 128R/1300) e dal vincitore nel Secondo da Edoardo Piazza (BMW 2002 Ti/2000). Nel Primo affermazione per Giuseppe Riccobono (Bmw 2002 Tii/2000).

Catania-Etna, i risultati