Finale TIVM: Caruso sul podio ad “Orvieto”

Franco Caruso ( Best Lap , Norma M20 FC #11)

Finale TIVM, i piazzamenti dei siciliani in Umbria

Terzo posto per Franco Caruso nella 49° Cronoscalata della Castellana, finale del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2022. Dopo il secondo crono nelle prove ufficiali di ieri pomeriggio, il comisano, al volante della “fida” Norma M20 FC di classe 3000, si è confermato nelle zone di vertice della classifica anche nelle manche ufficiali di quest’oggi, fermando il crono nella combinata tra Gara 1 e 2 in 5’45″46, quasi dieci secondi più rapido del vincitore della corsa, il fiorentino Simone Faggioli (Norma M20 FC Zytec/3000).

Tra i due, con un gap di 9″40 dal leader della corsa, si è classificato l’abruzzese Stefano di Fulvio a bordo della sempre competitiva Osella PA30 Zytec 3000. Scorrendo la graduatoria assoluta della top dieci, in quinta posizione, si è “issato” Luigi Fazzino, bravo a lasciarsi alle spalle il ritiro per problemi tecnici nella manche di prova andata in scena ieri.

Il podio assoluto della “Castellana”. Da SX: Stefano Di Fulvio, Simone Faggioli e Franco Caruso

Fazzino conquista la top cinque nella Finale TIVM

Il siracusano di Melilli, vincitore del TIVM Sud al volante dell’ormai consolidata Osella PA2000 Turbo, ha fermato i cronometri tra Gara 1 e 2 in 5’48″41 ed è riuscito posizionarsi al comando della graduatoria riservata alle biposto a ruote coperte di classe 2000. 11° il veterano comisano della specialità, Gianni Cassibba (Osella PA30 Mugen Honda/3000), mentre Orazio Maccarone si è concluso in 17° piazza assoluta. Da segnalare che il giarrese, in gara su Gloria CP7, ha vinto la graduatoria riservata alle monoposto a ruote scoperte di classe 1600.

Orvieto: i risultati nel gruppi e nelle classi

Ritirato per noie alla vettura, nel corso della seconda manche, il comisano Samuele Cassibba, autore del sesto crono in Gara 1. Per quanto riguarda i gruppi e le classi, dominio siciliano nella classe TB1600, visto che l’etneo Pietro Ragusa (2° nella E1 Italia) si è piazzato al comando della graduatoria davanti al giarrese Giuseppe Maugeri, entrambi su Renault 5 GT Turbo. Nello stesso gruppo, il catanese Rosario Alessi ha trionfato nella 1600. Non ha visto la bandiera a scacchi nella RS Plus il concittadino Angelo Guzzetta. Infine, piazzato con il nono posto nella RS Cup il catanese Angelo Grasso (Hyundai i30 TCR).

Cronoscalata della Castellana, i risultati