Slalom, a Giuseppe Virgilio il “Gigante”

Nello Slalom del Gigante affermazione del pilota trapanese

Nella 2° edizione dello Slalom del Gigante, disputato oggi sul percorso di 2,9 Km che collega Contrada Carcatizzi a Sagana nel Comune di Giardinello (Palermo), grazie al miglior tempo fatto segnare nella terza delle tre manches (più una di ricognizione), si è affermato il trapanese Giuseppe Virgilio (Radical Sr4/Suzuki 1600), che ha preceduto i saccensi Salvatore Catanzaro(Gloria/Suzuki 1150, primo fra le monoposto a ruote scoperte) – autore del miglior tempo nelle prime due salite – e Antonino Carlino (Elia Avrio/Suzuki 1000). Podio tutto della “Trapani Corse” che ha inoltre piazzato i propri piloti anche ai piedi di questo con Elio Tumbarello (Gloria/Yamaha 1150) e ed il Presidente-Pilota del sodalizio trapanese Nicolò Incammisa (Radical sr4/Suzuki 1600) al quinto posto. Lo strapotere della Trapani Corse è stato interrotto dai portacolori dell’Armanno Corse, scuderia organizzatrice, Salvatore Gentile ch’è riuscito a piazzare l’altra Elia Avrio/Suzuki 1400 al sesto posto davanti la Ghipard 1000 di Rosario Prestianni. Ottavo assoluto e soprattutto vincitore fra le “Silhouettes” (E2SH) Antonio Ferrari con la 126/Yamaha 1000 della “Misilmeri Corse2, il quale ha preceduto di un soffio il primo dei due avversari diretti – entrambi dell’Armanno Corse – Antonio Cannatella (Fiat 128/Kawasaki) e Gianfranco Catalano (Chevy Setan/Yamaha) che hanno chiuso la top ten.

Slalom dei Giganti/ I vincitori di Gruppo

Nelle posizioni dall’11° al 17° della graduatoria assoluta si sono piazzati – in quest’ordine – i vincitori degli altri Gruppi: Francesco Morici (Fiat Cinquecento/E1), Gaetano Pizzo (Fiat 126/E1 Moto), Tommaso Burgio (Peugeot 106 S16/RS Plus), Emanuele Campo (Fiat 126/Prototipi), Calogero Bono (Fiat Giannini/Bicilindriche), Andrea La Corte (Fiat 500/SS), Marco Cannino (Citroen Saxo/N). Al 22° posto assoluto il primo del Gruppo A Giuseppe Cacciatore (Twingo). Fra le RS vittoria di Vito Sanclemente (Peugeot 106 Rally). La corsa è stata portata a termine da 65 classificati. Fra le Storiche affermazione di Pietro Catalano (Fiat 128Rally). La gara è stata valida quale 7° prova del Campionato Siciliano di specialità e per la Coppa di Zona (5°)

Condividi questo articolo