Adac F4 Abarth: Bearman conquista due vittorie a Zandvoort

ADAC Formel 4, 7. - 9. Rennen Zandvoort 2021 - Foto: Gruppe C Photography

Adac F4 Abarth: la cronaca del week-end in Olanda

Si chiude, ancora una volta, nel segno di Oliver Bearman (GBR – Van Amersfoort Racing) il secondo round dell’ADAC Formel 4 Powered by Abarth Certified by FIA, la serie propedeutica tedesca che vede in pista le monoposto Tatuus motorizzate con propulsore Abarth T-Jet da 160 Cv, strettamente derivato dal motore stradale.

Il sedicenne inglese di Van Amersfoort Racing, già dominatore della serie italiana, sembra intenzionato a cercare la storica doppietta, mai riuscita ad alcun pilota nelle sette precedenti edizioni. Anche sul circuito olandese di Zandvoort, Bearman ha mostrato i muscoli, ottenendo due pole position, due vittorie ed un quarto posto oltre ad un giro più veloce in gara, consolidando il suo primato in classifica.

Il sedicenne britannico, ora, è al comando con 112 punti, a 40 lunghezze di distanza segue Sebastian Montoya (COL – Prema Powerteam), a 42 Kirill Smal (RUS – Prema Powerteam), a 43 Tim Tramnitz (GER – US Racing) e a 45 Luke Browning (GBR – US Racing), racchiusi in 5 punti, ma già distanti dal leader.

La cronaca di Gara 1

In gara 1 Bearman scatta bene dalla pole seguito da Montoya e nemmeno il restart dopo la safety car entrata in pista a causa dell’incidente che ha coinvolto Leonardo Fornaroli (ITA – Iron Lynx) lo impensierisce. Bearman vince davanti al colombiano di Prema e a Tim Tramnitz, bravo a tenere alle spalle il suo agguerrito compagno di squadra in US Racing, Luke Browning.

In Gara 2 si conferma l’inglese della VAR

In gara 2 è ancora l’inglese di Van Amersfoort a scattare dalla pole position affiancato dal suo compagno di squadra Joshua Dufek (CH – Van Amersfoort Racing). I due riescono a prendere il largo nonostante una prima safety car debba entrare in pista a causa dell’uscita di Maya Weug (NDL – Iron Lynx). Al restart è battaglia per il podio con il duello tutto russo tra Kirill Smal e Nikita Bedrin (RUS – Van Amersfoort Racing).

A spuntarla è il pilota del team olandese che riesce a prendersi la terza piazza prima di una doppia safety car, prima per l’uscita di pista di Francesco Braschi (ITA – Jenzer Motorsport), poi per un contatto in ripartenza tra Taylor Barnard (GBR – BWR Racing) e Marcus Amand (FRA – R-ACE GP). La tripletta Van Amersfoort arriva in regime di safety car, ma il trionfo nella gara di casa è una grande soddisfazione.

Montoya non sfrutta la pole position in Gara 3

In gara 3 Montoya non riesce a sfruttare la pole position e dalla seconda fila Kirill Smal si porta quasi subito al comando. La lotta per le posizioni di testa è molto accesa con diversi sorpassi per la conquista del podio. Alla fine è Smal a vincere per la prima volta nella serie tedesca davanti a Montoya, bravo a recuperare dopo aver perso terreno, e Tim Tramnitz che riesce a tenere alle spalle un agguerrito Oliver Bearman, scattato ottavo e quarto al traguardo.

Adac F4 Abarth

Adac F4 Abarth, tra i rookie in gran “spolvero” Nikita Bedrin

Tra i rookie doppietta per Nikita Bedrin, capace anche di conquistare il terzo posto assoluto in gara due dopo l’undicesima piazza in gara 1 e il ritiro di gara 3 per un contatto con Vlad Lomko (RUS – US Racing). Proprio in gara tre prima vittoria per Michael Sauter (GER – Sauter Engineering und Design). Prossimo appuntamento con l’ADAC Formel 4 Powered by Abarth Certified by FIA dal 6 all’8 agosto al Nürburgring.

Classifica ADAC Formel 4 Powered by Abarth

1. Oliver Bearman (GBR, Van Amersfoort Racing) 112; 2. Sebastian Montoya (COL, Prema Powerteam) 72; 3. Kirill Smal (RUS, Prema Powerteam) 70; 4. Tim Tramnitz (GER, US Racing) 69; 5. Luke Browning (GBR, US Racing) 67.